L’italianista Anselmi incontra Chiara Ferragni: “Non capisco lo snob verso di lei che è il mio idolo”

WhatsApp
Telegram

“È il mio idolo  e non capisco chi fa lo snob. La seguo dai suoi esordi e come studioso delle forme narrative penso che sia stata abilissima a usare fin dall’inizio Instagram come strumento autobiografico e narrativo. I social non sono cattivi, dipende come li usi”.

Sono le parole che usa l’italianista Gian Mario Anselmi, professore emerito dell’Alma Mater, a proposito di Chiara Ferragni. Il docente era fra le oltre cinquecento persone che lunedì hanno atteso l’influencer davanti al negozio di Douglas in via Rizzoli a Milano per la presentazione della sua nuova collezione di make-up.

Anselmi, riporta La Repubblica, è stato fra la sessantina di fortunati che si è aggiudicato il concorso “Meet& Greet” che vede in tandem la profumeria con l’imprenditrice. Il premio? Essere a tu per tu Chiara Ferragni. “Non ho mai vinto nulla in vita mia – dice divertito il professore fuori dal negozio preso d’assalto dai fan e transennato fin dalla mattina – Qualche tempo fa sono andato da Douglas per comprare un regalo a mia figlia, così mi hanno dato la cartolina gratta e vinci per il concorso e l’ho vinto“.

È stata gentilissima, io le ho detto che ero il suo fan più anziano – prosegue Anselmi – le ho portato il saluto dell’Alma Mater e l’ho ringraziata per il lavoro che sta facendo per la cultura come nel caso degli Uffizi. In fondo, sarebbe stato banale dirle che è bellissima“.

L’italianista punta l’attenzione sul fatto che il mondo universitario non prende sul serio questi questi fenomeni. Secondo Anselmi, infatti, proprio i docenti avrebbero il dovere di comprendere il fenomeno e i personaggi e dialogare con questo mondo, che nasconde una cultura straordinariamente ricca.

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA