L’Italia è un popolo di Neet: il 31,1% dei giovani non studia e non lavora

WhatsApp
Telegram

Secondo quanto rilevato dalla ricerca Eurostat "Education, employment, both or neither? What are young people doing in the Eu?" pubblicata oggi in vista della Giornata internazionale della Gioventù del 12 agosto, in Italia abbiamo troppi Neet, acronimo di Not (engaged) in education, employment or training", insomma giovani che non fanno nulla. 

Secondo quanto rilevato dalla ricerca Eurostat "Education, employment, both or neither? What are young people doing in the Eu?" pubblicata oggi in vista della Giornata internazionale della Gioventù del 12 agosto, in Italia abbiamo troppi Neet, acronimo di Not (engaged) in education, employment or training", insomma giovani che non fanno nulla. 

Secondo lo studio, infatti, la quota maggiore di Neet europei si registra proprio in Italia (31,1%), che in questo batte anche Grecia (26,1%), Croazia (24,2%), Romania (24,1%), Bulgaria (24,0%), Spagna e Cipro (entrambi 22,2%). La percentuale più bassa di Neet, invece, si ha nei Paesi Bassi (7,2%), Lussemburgo (8,8%), Danimarca, Germania e Svezia (9,3%), Malta e Austria (9,8%), Repubblica Ceca (10,8%).

A livello Ue, sono quasi 5 milioni i giovani tra i 20 e i 24 anni (pari al 17,3%) che nel 2015 non hanno né lavorato, né studiato, né si sono formati.

Anche se, in Europa, la percentuale di giovani tra i 20 e i 24 anni né occupati né impegnati in percorsi di formazione tra il 2006 e il 2015 è rimasta sostanzialmente stabile nel suo complesso, importanti cambiamenti sono avvenuti negli ultimi 10 anni, tranne in Italia.

In 10 Paesi, il tasso di Neet è diminuito: le riduzioni più significative si sono registrate in Germania (passata dal 15,2% del 2006 al 9,3% nel 2015), ma anche in Bulgaria, Svezia, Repubblica Ceca e Polonia.

La situazione si è invece 'deteriorata', sottolinea lo studio, soprattutto in Italia dove la percentuale di giovani Neet è passata dal 21,6% al 31,1%, in Grecia e in Spagna, che sono ai nostri livelli. Neet in aumento, anche se con percentuali minori, anche in Irlanda, Croazia, Romania, Portogallo, Regno Unito, Danimarca e Finlandia.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur