L’Istituto Tecnico quadriennale con alunni in classe dal 1° settembre al 30 giugno: aule tematiche, più discipline STEM e CLIL. Ecco come funzionerà l’indirizzo in “Economia Circolare e Sviluppo sostenibile”

WhatsApp
Telegram

I percorsi quadriennali sperimentali voluto dal Decreto Ministeriale n.344 del 3 dicembre 2021 recante normativa su “Decreto concernente l’ampliamento e l’adeguamento della sperimentazione di percorsi quadriennali di istruzione secondaria di secondo grado” assicurano l’insegnamento di tutte le discipline previste dall’indirizzo di studi di riferimento, compreso l’insegnamento trasversale dell’Educazione civica, facendo ricorso alla flessibilità didattica e organizzativa consentita dall’autonomia delle istituzioni scolastiche, alla didattica laboratoriale, all’adozione di metodologie innovative, alla didattica digitale e all’utilizzo di tutte le risorse strumentali e professionali disponibili nell’organico dell’autonomia. In questi istituti l’esame di stato avviene al termine del quarto anno e ha lo stesso valore legale dell’esame di stato del quinquennale.

Salvaguardia del Pianeta? Serve passare dalle parole ai fatti

“Non conosce chi cerca, bensì colui che sa cercare” affermava Luigi Einaudi e la scuola a lui dedicata pare che abbia fatto suo questo precetto di vita. Il nuovo percorso quadriennale “ECS: Percorso Quadriennale Sull’economia Circolare E Lo Sviluppo Sostenibile”, infatti, è la risposta più immediata alla richiesta sempre più pressante di attenzione alla salvaguardia del Pianeta che deve passare dalle parole ai fatti e si  si inserisce nel contesto del Piano triennale dell’Offerta Formativa 2022 – 2025 dell’Istituto che, in Italia, lo ha progettato, voluto e attuato, ovvero l’ITET Einaudi di Bassano del Grappa diretto brillantemente, con capacità organizzativa e competenza didattica-metodologica dalla DS professoressa Laura Biancato.  Il progetto, ambizioso ed unico, è strettamente connesso al contesto sociale economico e culturale del territorio su cui insiste l’Istituto, oltre ad essere coordinato con l’amministrazione comunale di Bassano del Grappa e Confindustria Vicenza 

La gestione del tempo scuola

Il progetto ha la finalità di rappresentare la pluriennale esperienza dell’Einaudi in ambiti di sperimentazione e innovazione sia didattica che organizzativa, soprattutto nella gestione del tempo scuola, nella relazione con l’extra scuola e nell’apertura a nuovi contenuti disciplinari ed interdisciplinari. Ha come focus principali:

  • economia circolare,
  • sviluppo sostenibile,
  • innovazione,
  • internazionalizzazione.

Il Monte Grappa come riserva della biosfera MAB UNESCO, e la scuola che fa?

Da pochi mesi i comuni del territorio hanno raggiunto lo straordinario obiettivo di veder riconosciuto il Monte Grappa come riserva della biosfera MAB UNESCO. Si tratta di un riconoscimento che si inserisce nei progetti attivi nell’ambito dello sviluppo sostenibile, conservazione ambientale ed educazione alla sostenibilità, che rappresentano l’impegno condiviso di questo territorio ad allinearsi progressivamente ed attivamente, ai 17 obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’ONU e ai tre macro-temi del programma MAB UNESCO:

  • Conservazione della diversità biologica e culturale;
  • Sviluppo economico sostenibile;
  • Supporto logistico, nell’educazione, nella formazione e nella ricerca.

«La nostra scuola – sottolinea il DS professoressa Laura Biancato  – può fare molto perché anche gli obiettivi del progetto Monte Grappa MAB UNESCO (che, lo ricordiamo, fanno parte di un grande progetto territoriale) siano realizzati attraverso un percorso specifico di economia “green”, circolare e sostenibile».

Una curvatura su questi focus dell’indirizzo del Tecnico Economico Amministrazione Finanza e Marketing

Il percorso rappresenta una curvatura su questi focus dell’indirizzo del Tecnico Economico Amministrazione Finanza e Marketing, con potenziamento delle discipline STEM e un curricolo che incrementa le competenze relative alla salvaguardia dell’ambiente mediante scelte aziendali ecosostenibili.

L’indirizzo, come vedremo nel dettaglio nell’articolo, già al suo secondo anno di corso, prevede molte attività laboratoriali e uscite per conoscere il territorio. Il prestigioso corso di studio è coordinato, con particolare meticolositá, dalla prof. Barbara Sarzo, docente della cattedra di Scienze e agronoma, appassionata dei temi legati all’ambiente e per questo molto attenta alle finalità del percorso.

Le discipline STEM, la lingua inglese e il CLIL in economia aziendale

Vengono rafforzate le discipline STEM fino al 3° anno di corso. Viene rafforzata la lingua inglese, anche con l’introduzione di un’ora di CLIL in economia aziendale nel 3° e 4° anno. Le classi del quadriennale saranno organizzate  per aule tematiche, cioè svolgeranno le lezioni in aule caratterizzate per disciplina. Potranno inoltre fruire del cosiddetto “corridoio STEAM”, che accoglie aule e laboratori delle discipline STEAM (tre aule di matematica, un laboratorio di informatica, un laboratorio multimediale, due aule di scienze, un’aula di fisica, un laboratorio di chimica), in un’ottica di lavoro fortemente interdisciplinare.

Il device individuale, la piattaforma cloud Google Workspace e la piattaforma Moodle

Ogni studente disporrà di un device individuale, così come già previsto a livello di istituto. Il percorso sarà sostenuto dalla piattaforma cloud Google Workspace, integrata da una piattaforma Moodle per una migliore gestione della parte del curricolo organizzata in modalità blended learning, e da una piattaforma di contenuti di rinforzo per tutte le discipline (Pearson My Class), afferma il DS professoressa Laura Biancato.

Le metodologie dell’indirizzo

Le metodologie spazieranno dall’utilizzo della flipped classroom, del cooperative learning in compiti di realtà, all’impresa simulata, per un apprendimento di tipo fortemente laboratoriale. La cornice è quella di una didattica per competenze che favorisca lo sviluppo dei talenti, fortemente orientativa, sostenuta da docenti consapevoli del loro ruolo di facilitatori, e da un’organizzazione del tempo scuola in presenza e online.

Le ore settimanali previste sono 36: 32 ore in presenza e 4 ore online

La cornice è quella di una didattica per competenze che favorisca lo sviluppo dei talenti, fortemente orientativa, sostenuta da docenti consapevoli del loro ruolo di facilitatori, e da un’organizzazione del tempo scuola in presenza e online. Le ore settimanali previste sono 36: 32 ore in presenza, arricchite settimanalmente da 4 ore online (sincrone o asincrone, per “pacchetti” relativi a project work o attività personalizzate). Le settimane di scuola sono 37 (inizio ai primi di settembre, termine nella terza settimana di giugno).

La centralità dello studente e il suo coinvolgimento nel processo di apprendimento

Fortemente improntata sulla centralità dello studente e sul suo coinvolgimento nel processo di apprendimento, la sperimentazione consentirà sin dal primo anno agli studenti del quadriennale:

  • di valutare proposte di esperienze all’estero;
  • di essere coinvolti in progetti di Educazione civica che sviluppino il loro senso di appartenenza, l’assunzione;
  • di responsabilità, l’attitudine alla risoluzione creativa dei problemi, all’utilizzo di strategie collaborative di lavoro, alla comunicazione efficace e al dibattito costruttivo;
  • di costruire il portfolio delle competenze, sperimentando la didattica orientativa che consente loro, nel secondo biennio, di personalizzare il curriculum.

Le classi del quadriennale saranno organizzate  per aule tematiche

Le classi del quadriennale saranno organizzate  per aule tematiche, cioè, svolgeranno le lezioni in aule caratterizzate per disciplina. Potranno inoltre fruire del cosiddetto “corridoio STEAM”, che accoglie aule e laboratori delle discipline STEAM (tre aule di matematica, un laboratorio di informatica, un laboratorio multimediale, due aule di scienze, un’aula di fisica, un laboratorio di chimica), in un’ottica di lavoro fortemente interdisciplinare.  

WhatsApp
Telegram

Concorsi PNRR: prove scritte: 11-12 marzo infanzia e primaria, 13-19 marzo secondaria. Preparati al rush finale con EUROSOFIA