L’Istituto Mangano di Catania dona alla città oltre 300 mascherine con il logo “We love Sicily” [VIDEO]

Stampa

315 dispositivi di protezione individuale “ordinari” e oltre 20 mascherine fashion della collezione “We love Sicily”. 

Questo è il regalo di Natale che gli studenti dell’Istituto “Lucia Mangano” hanno voluto offrire al sindaco Salvo Pogliese e all’assessore alla Scuola Barbara Mirabella, e con loro all’Amministrazione tutta, per trasmettere alla città un messaggio di concreta collaborazione nella lotta all’emergenza Covid e di unità nel rispetto delle regole e anche delle restrizioni necessarie a debellare il virus.

Il dono speciale è arrivato a Palazzo degli Elefanti con il preside dell’Istituto “Marconi – Mangano”, Egidio Pagano, la vicepreside del “Lucia Mangano”, Simona Minicò, e le docenti Maria Pappalardo, che ha coordinato le attività artistiche, Maria Cristaudo, Anna Puglisi e Siana Vanella.

“Ringrazio il preside, le professoresse e con loro tutti i ragazzi – ha detto il sindaco Pogliese – per questo omaggio molto gradito e significativo che è anche uno stimolo per noi a perseguire sempre con più forza progetti a favore della comunità scolastica e di realtà, come quella del ‘Marconi-Mangano’, che si distinguono nella preparazione degli studenti ad attività professionalizzanti. Destineremo le mascherine ordinarie – ha proseguito Pogliese – alla Locanda del Samaritano, e quelle artistiche, che sono davvero bellissime, le doneremo come segno di amicizia e amore per la nostra terra ai rappresentanti delle istituzioni italiane e straniere che ospiteremo di volta in volta a Palazzo degli Elefanti”.

“Questo incontro – ha sottolineato l’assessore Mirabella, che ha subito indossato la mascherina artistica ricevuta in dono– è anche l’occasione per riaffermare il sostegno che insieme al sindaco e all’Amministrazione vogliamo dare alle iniziative che questa scuola, che ha un forte rapporto con il territorio, propone nelle varie attività, tra le quali l’alternanza scuola-lavoro, per lo sviluppo di progetti capaci anche di entrare in circuiti virtuosi a livello occupazionale, a partire da queste splendide mascherine”.

“Le mascherine che doniamo al Comune, alle quali contiamo di aggiungerne molte altre – hanno affermato il preside Pagano e la vice Minicò – sono uno dei frutti del lavoro che quotidianamente viene messo in campo dai ragazzi, seguiti dai professori, e che con la collaborazione del Comune potrà consolidarsi, aprendo percorsi maggiormente propositivi per i nostri giovani per un futuro di impegno concreto nel lavoro e nella società”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur