Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Liquidazione TFS pubblico impiego: l’attesa in base alla motivazione della cessazione

Stampa
TFR

Liquidazione del TFS per i dipendenti statali: le date di attesa per il primo pagamento sono variabili in base alla motivazione che ha portato alla cessazione del lavoro.

La liquidazione del TFS nel pubblico impiego richiede tempistiche più lunghe rispetto a quelle richieste nel settore privato. L’attesa varia dai 12 mesi a diversi anni. In questo articolo risponderemo ai dubbi di alcuni lettori al riguardo.

  • Buongiorno, in data 01 sett 2019 sono andata in pensione con 42 anni di contributi .sono nata a ottobre 1956. Vorrei sapere i tempi previsti per la liquidazione del tfr.

Per chi accede alla pensione anticipata (così come per chi presenta dimissioni volontarie), il TFS non viene liquidato prima che siano trascorsi 24 mesi a cui, poi, è necessario aggiungere i 90 giorni necessari all’INPS per il disbrigo della pratica. Considerando che ha cessato il servizio il 31 agosto 2019, quindi, non riceverà la prima tranche del TFS prima della fine del 2021.

  • Salve mi chiamo, sono andato in pensione il 1 gennaio 2019, ho lavorato come agente di Polizia Municipale per 26 anni, volevo sapere quando prenderò il Tfs e quanto sarà la tassa sul lordo, grazie 

La liquidazione del suo TFS dipende dal tipo di pensione a cui ha chiesto l’accesso: se alla pensione anticipata dovrà attendere 24 mesi (più 90 giorni) dalla cessazione, se pensione di vecchiaia 12 mesi (più 90 giorni) dalla cessazione del servizio. Se l’accesso, invece, è stato con quota 100 i tempi di attesa sono leggermente più lunghi. Per determinare il tipo di tassazione applicato alla somma che percepirà, invece, la invito a leggere l’articolo: Liquidazione TFS: quanto è tassata la buonuscita?

  • Buongiorno,
    scrivo per un quesito/consiglio in merito al vostro articolo “Liquidazione TFS non ricevuta, quanto devo aspettare ancora?“ al seguente link: https://www.orizzontescuola.it/liquidazione-tfs-non-ricevuta-quanto-devo-aspettare-ancora/. Dal momento che mia madre si trova nell’esatta situazione descritta, ma non ha ricevuto la liquidazione della prima rata tfs entro fine 2020, vi chiedo quali consigli avete per risolvere la cosa:  rivolgersi a un legale conviene? O si rischia di spendere soldi per nulla? a quale mail/pec dell’INPS posso scrivere un sollecito? Anche per interrompere i termini di prescrizione .Grazie, cordiali saluti

Ovviamente rivolgersi ad un legale ha un costo e prima di farlo forse è meglio procedere con un sollecito all’INPS che potrebbe anche rispondere fornendo una data certa dell’erogazione.  Per inviare un sollecito all’Istituto tramite PEC invito a visitare le seguente pagina in cui è possibile trovare gli indirizzi di posta elettronica certificata delle diversi sedi dell’INPS: PEC sedi INPS.


Prestito Anticipo TFS fino a €45000 con spread 0,40%
Clicca qui e scopri come chiederlo on line in pochi minuti
Metodo comodo e sicuro anche a distanza!


Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”