Liquidazione TFS: le domande frequenti

di Patrizia Del Pidio

item-thumbnail

Rispondiamo alle domande frequenti che ci vengono poste sulla liquidazione del TFS sperando siano di aiuto anche agli altri utenti che hanno dei dubbi al riguardo.

  1. Sono una insegnante della scuola media superiore andata in pensione per servizio il 1 settembre del  2017  avendo superato 42 anni di servizio, avrei dovuto prendere la prima trance di liquidazione entro il 1 dicembre del 2019 ( dopo 24 mesi più  90 giorni) purtroppo  a tutt’oggi  (15 gennaio 2020) non ho ricevuto  nessuna  notizia  da parte  dell’Inps. Desidero avere informazioni per attivare una procedura penale nei confronti dei responsabili della mia pratica . Grazie
  2. Buongiorno,
    sono dipendente da una Spa gestita dal Ministero dell’economia. Con decorrenza 1 luglio c. a. sarò collocata in quiescenza per limiti di età con 43 anni e 3 mesi di servizio. Desidero conoscere quanto tempo dovrò aspettare per percepire il tfs in considerazione che i 24 mesi dopo la pensione per avere la prima trance e i successivi 12 mesi per la seconda è un abuso del governo Monti. 
    Grazie resto in attesa di riscontro. 
  3. Buongiorno, che succede se dopo 12 mesi+ 90 giorni non viene liquidata, mi devo rivolgere a uno studio legale? Grazie per la risposta.
  4. Buongiorno,sono stata una docente di scuola primaria andata in pensione il 1/9/2018 per raggiunti limiti di età e 22 anni di servizio,vorrei sapere quando mi sarà corrisposto il tfs e in quante soluzioni.Grazie
  5. Buongiorno, vorrei avere conferma se, andando in pensione di vecchiaia a 67 anni, il Tfs viene liquidato prima, entro 12 mesi rispetto a coloro che vanno in pensione anticipata, per i quali occorre attendere fino a 24 mesi e oltre. Inoltre, vorrei sapere se lo stesso Tfs viene liquidato in una o due rate. Grazie e cordiali saluti.

Rispondiamo ai nostri lettori

1)Per sapere quali procedure poter intraprendere per sollecitare il pagamento della sua buonuscita può leggere il seguente articolo:TFS non liquidato dopo 27 mesi: cosa fare

2) Nel caso di collocamento a riposo d’ufficio, così come per accesso alla pensione di vecchiaia, l’attesa per la prima rata del TFS è di 12 mesi, più i 90 giorni necessari all’INPS per liquidare la pratica. Per la seconda rata, invece, dovrà attendere 12 mesi dal pagamento della prima.

3) Può, come ho consigliato al lettore della domanda numero 1, leggere il seguente articolo TFS non liquidato dopo 27 mesi: cosa fare per sapere come comportarsi al riguardo.

4) In teoria, per il collocamento a riposo d’ufficio per raggiunti limiti di età, l’attesa per la liquidazione della prima rata del TFS è di 12 mesi, più 90 giorni circa necessari all’INPS per la liquidazione della pratica. Nel giro di qualche settimana, quindi, dovrebbe vedersi accreditare la parte spettante del TFS. Se il TFS che le spetta è di un importo pari o inferiore a 50mila euro sarà corrisposto in un’unica soluzione, se l’importo è compreso tra 50mila e 100mila euro in 2 soluzioni a distanza di 12 mesi una dall’altra, se l’importo è superiore ai 100mila euro sarà, invece, liquidato in 3 rate.

5) Per l’accesso alla pensione di vecchiaia i tempi di attesa per la liquidazione della prima rata del TFS è di 12 mesi (più novanta giorni come specificato anche sopra). Il TFs viene liquidato in 1, 2 o 3 rate in base all’importo spettante. Se il TFS che le spetta è di un importo pari o inferiore a 50mila euro sarà corrisposto in un’unica soluzione, se l’importo è compreso tra 50mila e 100mila euro in 2 soluzioni a distanza di 12 mesi una dall’altra, se l’importo è superiore ai 100mila euro sarà, invece, liquidato in 3 rate.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile
Argomenti: