La LIP è uscita dal cassetto ed è stata abbinata al DDL del Governo

di Giulia Boffa

Comunicato della Rete Scuole – Grazie alla pressione dei parlamentari che l’hanno ripresentata, la Lip è stata “abbinata” al Ddl del Governo. “Abbinata” vuol dire che la discussione in Commissione Istruzione parte dal testo base del Governo, ma riguarda anche tutti i progetti di legge che sono stati abbinati, ragione per cui la Lip in questo modo PRENDE VITA dentro la discussione parlamentare.

Comunicato della Rete Scuole – Grazie alla pressione dei parlamentari che l’hanno ripresentata, la Lip è stata “abbinata” al Ddl del Governo. “Abbinata” vuol dire che la discussione in Commissione Istruzione parte dal testo base del Governo, ma riguarda anche tutti i progetti di legge che sono stati abbinati, ragione per cui la Lip in questo modo PRENDE VITA dentro la discussione parlamentare.
Ad esempio nel corso della discussione generale in Commissione i parlamentari firmatari della Lip presenteranno il testo della nostra legge, ovviamente in contrapposizione a quella del del Governo e potrebbero persino convincere la Commissione della bellezza della scuola cosi’ come disegnata nella Lip e ribaltare le sorti i portando in aula come testo di legge uscito dalla Commissione la Lip ( è il sogno di un istante, ma serve per capirci).
Poi ci sarà tutta la discussione sugli emendamenti al testo base, quello del Governo, e ancora li’, nei nostri, ci sarà la Lip. Ci sarà la Lip nella dichiarazione di voto finale in Commissione contro il testo del Governo. Ci sarà la Lip in aula negli interventi dei “nostri” parlamentari E ancor di piu’ presentando una relazione di minoranza. Insomma cosi’ la Lip vive in Parlamento.
Ora sta a tutti noi “da fuori” – nelle scuole, nei Collegi Docenti, nei Consigli d’Istituto, nelle città, nella società – accompagnarla, sostenerla con forza, lottare senza rassegnarci ad una scuola impoverita, stravolta, anticostituzionale.
 

Versione stampabile
Argomenti: