L’Invalsi lavora alla valutazione delle competenze linguistiche. Giannini, ci vuole certificazione dei livelli

di redazione
ipsef

 "L'Invalsi sta lavorando dallo scorso anno, indipendentemente dalle nostre intenzioni, alla valutazione delle competenze linguistiche."

 "L'Invalsi sta lavorando dallo scorso anno, indipendentemente dalle nostre intenzioni, alla valutazione delle competenze linguistiche."

Sarebbe molto bello – ed è il mio auspicio – che lo studente italiano avesse all'interno della scuola la possibilità di avere la certificazione di quali livelli ha raggiunto" nella lingua straniera.

"È chiaro che ciò implica un accordo con gli istituti deputati". Lo ha detto il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini in occasione della presentazione oggi a Miur del Rapporto nazionale Invalsi.

"Le competenze linguistiche – ha osservato Giannini – sono un fattore fondamentale per costruire il 'mini diploma supplement' dello studente" e la loro valutazione potrebbe essere introdotta con "la delega o in uno sviluppo futuro".

Nel frattempo "c'è una squadra al lavoro" per un obiettivo "richiesto dagli organismi internazionali. Quando in passato il Pisa ha bocciato l'Italia – ha concluso Giannini – lo ha fatto perché fino ad allora mancavano strumenti omogenei nazionali di valutazione. Più ne introduciamo, quindi, meglio è".

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione