L’integrazione scolastica entrerà a far parte de “La Buona Scuola”

WhatsApp
Telegram

Si è riunito il 17 ottobre scorso, dopo 7 anni, l’Osservatorio nazionale per l’integrazione degli alunni stranieri e per l’intercultura.

Si è riunito il 17 ottobre scorso, dopo 7 anni, l’Osservatorio nazionale per l’integrazione degli alunni stranieri e per l’intercultura.

All'incontro erano presenti i rappresentanti delle associazioni e dei Dirigenti Scolastici insieme al ministro Giannini, che ha concluso i lavori dichiarando che all'interno del documento “La Buona Scuola” sarà inserito un  capitolo finale, redatto dai membri dell'Osservatorio, in cui includere il tema dell’integrazione scolastica degli alunni con cittadinanza non italiana e nello specifico delle seconde generazioni.

L'Osservatorio, di cui fanno parte più di 25 uffici ministeriali e associazioni, è stato istituito con il decreto del Ministro il 5 settembre 2014 e rimarrà in carica per tre anni.

Il ministro ha inoltre affermato che in ottemperanza alla legge n.97 del 6 agosto 2013 in merito a “Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza all’Unione europea”, il suo Ministero non chiederà più il criterio della cittadinanza italiana nei bandi di concorso.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur