L’insegnante si sente male dopo tre ore di urla, schiamazzi, versi degli animali degli studenti. Appello ai genitori

Stampa

Don Riccardo Personè, insegnante di religione in una scuola del Salento. Dopo tre ore di lezione si è sentito male: “Tre ore di versi di animali, urla e richiami” e pubblica su Facebook il referto del Pronto Soccorso.

“Versi di animali, domande inutili, irrefrenabili risate e chiasso. Tanto chiasso – scrive Repubblica – che il sacerdote è stato costretto a sospendere le lezioni più volte. “A nulla – racconta – sono servite le note e i richiami”. Allora, dopo essersi ripreso dal malore, ha deciso di rivolgersi alle mamme e ai papà degli alunni indisciplinati”.

“Riflettete molto a cosa trasmettete a casa ai vostri figli. Se mai vi riunite a pranzo, se mai ascoltate (non sentite!) i loro bisogni e le loro necessità. È così difficile tenerli tranquilli, farli stare seduti. Soprattutto è così difficile – ammette il sacerdote mantenere il silenzio. Sembra che il grande nemico della società di oggi – e quindi anche delle nostre scolaresche – sia il silenzio. È chiaro! Si ha paura del silenzio perché nel silenzio occorre ascoltare, ascoltarsi”, ha concluso Don Riccardo.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur