Linee Guida per l’insegnamento del cinese nelle scuole secondarie di secondo grado

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Si tratta di un Sillabo, ossia di linee guida per la didattica della lingua cinese nella scuola secondaria di secondo grado, così da rendere più omogenee e coerenti le prassi didattiche, promuovendo, al tempo stesso, la creazione di materiali didattici con esso coerenti.

Il Sillabo della lingua cinese è stato pensato tenendo conto di un percorso formativo quinquennale in cui siano previste 100 ore annue di insegnamento di Lingua e cultura cinese (in una proporzione 80-20 circa).

Il Sillabo dà risalto alle necessità comunicative del discente e incoraggia una tipologia didattica che prediliga un approccio comunicativo rispetto al tradizionale metodo grammaticale-traduttivo, orientato maggiormente agli aspetti formali (ad esempio l’accuratezza grammaticale).

Il Sillabo è stato elaborato per la didattica del cinese ai discenti che non abbiano conoscenze pregresse di lingua cinese e che potranno raggiungere un livello di uscita dalla scuola secondaria paragonabile al livello B1 del QCER (Quadro di riferimento Europeo per le lingue) e al livello HSK (Hanyu Shuiping Kaoshi) 4-5.

Il Sillabo è da intendersi come una guida e un riferimento per la didattica del cinese nelle scuole. Le indicazioni contenute nel Sillabo non devono quindi essere lette in maniera prescrittiva.

Le abilità linguistiche dei descrittori e le competenze culturali sono la trama con cui ideare la programmazione dei corsi, la scelta del materiale didattico e la valutazione in itinere o finale. I temi-funzioni, il lessico e la grammatica sono l’ordito con cui costruire la didattica e il percorso di apprendimento.

Idealmente, il docente prende spunto dai temi da trattare e intorno ad essi costruisce la lezione, introducendo nuovo lessico e strutture grammaticali, corrispondenti a una determinata funzione linguistica contemplata dai descrittori.

notamiur

sillabodellalinguacinese

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione