L’incredibile storia di Francesco: idoneo per il passaggio all’anno successivo, ma nella scuola la classe non esiste

WhatsApp
Telegram

In un singolare intreccio di normative e comunicazione deficitaria, un giovane studente, Francesco, si è ritrovato a fronteggiare un muro burocratico di un istituto scolastico.

Francesco, precedentemente iscritto al Centro di Formazione Professionale (Cfp) di Rozzano e ora desideroso di continuare il suo percorso formativo, ha vissuto una situazione kafkiana che mette in luce le falle di un sistema scolastico che a volte perde di vista l’umanità dei suoi utenti.

Francesco, un giovane dislessico di 18 anni, dopo aver conseguito il diploma al Cfp, ha deciso di estendere il suo percorso formativo iscrivendosi al quinto anno dell’Istituto tecnico professionale. Tuttavia, la normativa vigente prevede per gli studenti provenienti dal Cfp un colloquio di valutazione con una commissione. Pur presentandosi, Francesco non ha ottenuto l’idoneità per il quinto anno, bensì per il quarto.

La famiglia di Francesco ha accettato la decisione, pur con sconcerto. Tuttavia, l’inizio dell’anno scolastico ha riservato una sorpresa amara: non esisteva una classe quarta all’Istituto. Questa mancanza di comunicazione ha lasciato Francesco senza la possibilità di esplorare alternative educative tempestivamente.

Interpellata sulla questione da Il Giorno, la dirigente scolastica ha confermato l’esistenza di una procedura di valutazione condotta da una commissione d’istituto. Tuttavia, ha ammesso una lacuna nella comunicazione con la famiglia, attribuendola a personale con poca esperienza.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Corso di formazione, libro “Studio rapido” e simulatore per la prova scritta