L’importanza della biblioteca scolastica: un esempio di regolamento per la sua fruizione

WhatsApp
Telegram

La biblioteca scolastica fa parte dell’ambiente di insegnamento e apprendimento della scuola. Fornisce risorse e servizi che supportano studenti, personale, famiglie. Le risorse, lo spazio fisico e il personale della biblioteca hanno un enorme potenziale per fare la differenza per i risultati degli studenti, l’equità educativa e il loro benessere sociale ed emotivo.

Perché le biblioteche scolastiche contano

Le biblioteche scolastiche sono importanti perché possono aiutare ogni membro della tua comunità scolastica – studenti, personale, famiglie – ad acquisire nuove conoscenze, abilità e disposizioni per l’apprendimento e lo sviluppo personale che useranno per tutta la vita.

Cosa rende efficace una biblioteca scolastica?

La biblioteca scolastica è un hub centrale che supporta ogni studente e membro del personale, nonché i genitori. La biblioteca combina diversi elementi: personale della biblioteca, risorse e spazio. Ognuno di questi svolge un ruolo importante nel supportare l’insegnamento e l’apprendimento. Le biblioteche scolastiche sono più efficaci quando questi elementi si combinano per formare un tutto integrato.

Una biblioteca scolastica efficace:

  • migliora i risultati degli studenti: le raccolte sviluppate per la tua comunità scolastica unica arricchiscono i programmi di lettura e apprendimento
  • accoglie le persone dentro la biblioteca che è un luogo sicuro, che valorizza e include studenti di culture e background diversi
  • riunisce persone e informazioni: i collegamenti con altre biblioteche e fonti di informazioni migliorano le raccolte della tua biblioteca e aiutano il personale della tua biblioteca ad aiutare gli utenti a trovare ciò di cui hanno bisogno
  • incarna i principi dell'”agenzia dello studente”: gli studenti hanno l’indipendenza di scegliere la propria lettura e di trovare risorse che li aiutino a sviluppare i propri interessi e punti di forza al proprio ritmo
  • aiuta a colmare il divario educativo: per gli studenti che altrimenti potrebbero essere svantaggiati, la biblioteca può fornire l’accesso alle storie, alle informazioni e alla tecnologia di cui hanno bisogno.

Scopo della biblioteca scolastica

Lo scopo della biblioteca scolastica è aiutare ogni membro della comunità scolastica – studenti, personale, famiglie – ad acquisire nuove conoscenze, abilità e disposizioni per l’apprendimento e lo sviluppo personale che useranno per tutta la vita.

Supportare l’apprendimento dell’indagine

“La biblioteca scolastica fornisce informazioni e idee fondamentali per funzionare con successo nella società odierna basata sull’informazione e sulla conoscenza. La biblioteca scolastica fornisce agli studenti capacità di apprendimento permanente e sviluppa l’immaginazione, consentendo loro di vivere come cittadini responsabili” – Manifesto della Federazione internazionale delle biblioteche (IFLA) (1999).

Supportare l’alfabetizzazione e la lettura

Le biblioteche scolastiche sono luoghi di apprendimento e di riflessione. Svolgono un ruolo chiave nel sostenere e sviluppare l’alfabetizzazione e il piacere della lettura. Come scrive Joy Cowley, “Un santuario, una miniera di tesori, una casa di mappe per vite segrete in mondi segreti… la biblioteca è diventata la mia altra casa”.

Valorizzare la comunità scolastica unica

La biblioteca è parte integrante della vita culturale e sociale della scuola. Può essere un punto centrale in cui le persone possono leggere, partecipare ad attività culturali e accedere alle informazioni. Il team della tua biblioteca sa cosa rende unica la tua comunità scolastica. Il personale della biblioteca sviluppa raccolte e servizi e crea un luogo che rifletta e accolga i diversi lettori e studenti all’interno della comunità scolastica.

La pedagogia della biblioteca

Una pedagogia della biblioteca scolastica coerente con la pedagogia esistente nella tua scuola contribuisce al successo educativo degli studenti. Scopri il ruolo che una solida pedagogia bibliotecaria e servizi bibliotecari efficaci possono svolgere nel supportare l’insegnamento e l’apprendimento.

Il futuro delle biblioteche scolastiche

Le biblioteche scolastiche in alcune aree del nostro Paese continuano ad evolversi. Se vuoi che la biblioteca rimanga rilevante per la comunità scolastica ed essere un luogo di apprendimento trasformativo, bisogna rispondere al cambiamento.

Importanza della biblioteca scolastica nell’apprendimento — la ricerca

Le biblioteche scolastiche hanno un impatto positivo sull’alfabetizzazione degli studenti e sui risultati dell’apprendimento. I rapporti di ricerca illustrano l’efficacia dei servizi bibliotecari in linea con la visione e gli obiettivi di apprendimento della scuola italiana.

Alcune regole da rispettare

L’istituto Comprensivo Statale di Squillace con Scuola dell’Infanzia – Scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado con Indirizzo Musicale ha predisposto un eccellente regolamento per disciplinare l’utilizzo della sua Biblioteca “Digital Vivarium”. L’istituto, diretto magistralmente dal dirigente scolastico Prof. Alessandro Carè, di fatto sta puntando con grande successo sul potenziamento della lettura in un momento storico nel quale si assiste ad una drastica riduzione dell’attenzione dei giovanissimi e giovani al libro.

Alcune regole predisposte dall’ICS di Squillace, che riprendiamo qui, ma che sono elencate nel documento allegato, prevedono:

  • Nei locali della biblioteca non è consentito introdurre e consumare cibi e bevande.
  • Gli arredi, i testi ed eventuale strumentazione informatica appartengono all’intera comunità scolastica. Oltre a raccomandarne un uso consapevole e corretto, in caso di furti, danneggiamenti, manomissioni, si provvederà tempestivamente ad accertarne le responsabilità e a irrogare le sanzioni disciplinari e pecuniarie.
  • I libri a disposizione possono essere presi in prestito solo previa annotazione su apposito registro.
  • Il prestito è strettamente personale. La persona che firma il registro per il prestito è responsabile del libro.
  • Tutti gli studenti, gli insegnanti, i genitori, il personale amministrativo e ausiliario e quanti autorizzati sono ammessi al prestito.
  • Possono essere dati in prestito tutti i libri della biblioteca, salvo le enciclopedie, i dizionari e quelli che il Referente designato non ritenga opportuno.
  • I dizionari, prestati per l’uso di poche ore, dovranno essere riposti nello scaffale.
  • Le operazioni di carico e scarico dei libri dati in prestito possono avvenire solo in orario concordato, sotto la supervisione del Referente.

Il prestito del libro

Tra le regole, alcune di esse riguardano proprio il rapporto tra l’alunno (o il docente, genitore, altro personale) e il libro. Vediamole le regole:

  • La durata del prestito è di un mese. Alla scadenza, il prestito può essere rinnovato, dietro parere favorevole del Referente, che non concederà il rinnovo se il volume sarà stato richiesto da altri utenti.
  • Non è possibile prendere in prestito più di un volume per volta.
  • Il libro preso in prestito deve essere restituito nelle stesse condizioni in cui viene consegnato. Chi deteriora un libro è tenuto a ripagarlo secondo i prezzi dei nuovi listini.
  • Chi, dopo lo scadere del termine fissato, non abbia restituito il libro, sarà sollecitati a farlo. In caso di mancata restituzione, sarà addebitato il prezzo del libro secondo i nuovi listini.
  • Entro il 31 maggio tutti i libri devono essere restituiti, compresi quelli utilizzati per il funzionamento dei laboratori.

Regolamento biblioteca scolastica

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur