Limitazione su uso contanti

di Lalla
ipsef

dal Portale Stipendi – Il 7 marzo 2012 entra in vigore il Decreto "Salva Italia" che vieta alle pubbliche amministrazioni l’utilizzo del contante per il pagamento di stipendi e compensi di importo superiore ai 1.000 euro. Tali pagamenti dovranno necessariamente essere effettuati utilizzando modalità e strumenti di pagamento elettronici. Pertanto è necessario che dipendenti, a cui siano state erogate nei 12 mesi precedenti – anche una sola volta – somme in contanti maggiori di 1.000 euro, provvedano a modificare le modalità di riscossione degli emolumenti scegliendo uno strumento di pagamento elettronico.

dal Portale Stipendi – Il 7 marzo 2012 entra in vigore il Decreto "Salva Italia" che vieta alle pubbliche amministrazioni l’utilizzo del contante per il pagamento di stipendi e compensi di importo superiore ai 1.000 euro. Tali pagamenti dovranno necessariamente essere effettuati utilizzando modalità e strumenti di pagamento elettronici. Pertanto è necessario che dipendenti, a cui siano state erogate nei 12 mesi precedenti – anche una sola volta – somme in contanti maggiori di 1.000 euro, provvedano a modificare le modalità di riscossione degli emolumenti scegliendo uno strumento di pagamento elettronico.

La modifica delle modalità di riscossione potrà essere richiesta agli uffici che gestiscono il trattamento economico entro il 10 febbraio 2012 in considerazione dei tempi tecnici necessari per consentire agli uffici competenti l’acquisizione ed il caricamento delle informazioni nel Service Personale Tesoro per il pagamento degli emolumenti che, da norma, dovrà avvenire con la nuova modalità a partire dal 7 marzo 2012.

Per maggiori informazioni si suggerisce di consultare il sito SPT alla pagina Limitazione su uso contanti

 

Leggi anche la circolare del MEF

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione