Liliana Croce, la docente a Brancaccio dove aveva studiato: “Padre Puglisi sarebbe fiero di me”

WhatsApp
Telegram

Liliana Croce, 31 anni, è tornata da docente nella scuola media di Brancaccio dove 18 anni fa studiava. L’istituto è dedicato alla memoria di padre Pino Puglisi, da poco beato, assassinato dalla mafia che in quella scuola insegnò.

Su La Repubblica, edizione di Palermo, lungo articolo per raccontare la storia di Liliana, ora docente laureata in Storia dell’Arte: “Quando ho scoperto dove vi avevano destinata ero a cena con mio nonno che si è preso un enorme spavento”, racconta l’insegnante.

“La “Puglisi” è stata la mia prima scelta e sono stata accontentata. Varcare la soglia dell’istituto come insegnante è stata un’emozione indescrivibile. È la mia casa, la scuola dove ho passato anni meravigliosi e dove ho ricevuto un’istruzione di prima qualità. Sono certa che anche padre Puglisi ha gioito con me”, aggiunge.

E ancora: “Si è realizzato il sogno di padre Pino Puglisi — dice Croce — era il mio esempio da alunna e resta il mio esempio come insegnante. Racconterò ai miei ragazzi la sua storia, proprio come i miei professori hanno fatto con me”.

WhatsApp
Telegram

“Come compilare il nuovo pei pagina dopo pagina”. Dal 3 ottobre un nuovo corso tecnico/pratico di Eurosofia