Coronavirus, dall’11 novembre Abruzzo, Basilicata, Toscana e Umbria in zona arancione. Bolzano zona rossa. Cosa cambia per la scuola

Stampa

“La Liguria da mercoledì 11 novembre diventerà zona arancione per i prossimi 14 giorni”. Lo annuncia il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti

A comunicarlo al governatore è stato il ministro Speranza.

“Pur rimanendo perplesso sulla differenza di trattamento rispetto alla scorsa settimana – commenta Toti -, a fronte di numeri più o meno simili, ritengo sia doveroso non entrare in polemica con il Governo e prendere atto di questa decisione. Indubbiamente i nostri ospedali sono sotto forte pressione, il mondo medico chiede interventi e in queste situazioni riteniamo che il criterio di prudenza debba sempre prevalere”.

Altre 5 Regioni zona arancione

Altre quattro regioni, come anticipato dal presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, diventano zona arancione e sono: Abruzzo, Basilicata, Toscana e Umbria. Il ministro della Salute, Roberto Speranza – sulla base dei  dati elaborati dalla Cabina di regia – firmerà in serata un’ordinanza che sarà in vigore da mercoledì 11 novembre. Si conferma inoltre che la Provincia di Bolzano passa a zona rossa.

Per quel che riguarda nello specifico le misure previste dal Dpcm del 3 novembre sulla scuola per le zone arancioni resta tutto uguale alle zone gialle, ovvero la didattica in presenza è garantita per le classi fino alla secondaria di primo grado. Le superiori seguiranno le lezioni a distanza.

Nelle zone rosse, ricordiamo, la didattica in presenza si sospende anche per le classi seconde e terze delle scuole medie.

Resta altresì l’obbligo per tutti, dai sei anni in su, di indossare la mascherina anche con il metro distanziamento. A chiarirlo ulteriormente oggi il ministero dell’istruzione con la nota n. 1994 e con le Faq nella sezione Rientriamo a scuola. Quando e come è necessario utilizzare la mascherina a scuola?

Per l’Umbria si precisa che il 5 novembre la Regione ha confermato la didattica a distanza anche per tutte le classi della secondaria di primo grado fino al 14 novembre.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia