L’idea di Bianchi: “A 16 anni, a fine obbligo scolastico, è necessario ottenere un certificato delle competenze”

WhatsApp
Telegram

“È necessario far sì che il termine dell’obbligo scolastico coincida con l’ottenimento di un certificato”. Lo ha detto il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, nel corso dell’audizione presso la commissione Cultura della Camera nell’ambito dell’esame della Relazione sullo stato di attuazione del Piano
nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr).

“Sugli investimenti sulle competenze – ha spiegato – stiamo lavorando moltissimo sulla riduzione dei divari e sulla lotta alla dispersione scolastica. Abbiamo fatto un’analisi dettagliatissima, scuola per scuola quasi. Un tempo avevamo l’obbligo scolastico ai 14 anni, alla fine del ciclo; l’abbiamo spostato a 16, ma la conclusione del ciclo didattico è a 18 anni. È una discrepanza: dobbiamo riuscire ad avere comunque un riconoscimento nel momento in cui si conclude l’obbligo, altrimenti perde di significato”.

Carenza docenti STEM, Bianchi: “Emergenza nazionale, laurearsi in matematica non significa saperla insegnare” [VIDEO]

Riforma reclutamento nel PNNR, Bianchi: “Fondamentale attivare il tirocinio nelle scuole” [VIDEO e TESTO]

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur