Liceo Scientifico per le professioni del turismo di montagna: regolamento per il comodato d’uso gratuito delle Attrezzature sciistiche/alpinistiche

WhatsApp
Telegram

Cos’è e come funziona il “Liceo Scientifico per le professioni del turismo di montagna” presente, non con troppa frequenza, per la verità, nelle città prossime alle montagne più alte e maggiormente turistiche dell’arco alpino e appenninico della nostra Italia. Si tratta, senza dubbio, di un eccellente indirizzo liceale unico, come nel caso di quello di Tione di Trento in Italia che affianca al curricolo previsto dal liceo scientifico tradizionale le attività tecnico-pratiche (sci alpino, snowboard, sci di fondo, attività alpinistica e uscite sul territorio) per l’apprendimento delle discipline professionali della montagna e quelle collegate al turismo di montagna. In questo articolo vi racconteremo delle caratteristiche del Liceo Scientifico per le professioni del turismo di montagna, l’articolazione oraria e disciplinare.

Cosa si studia al Liceo Scientifico per le professioni del turismo di montagna

Si studieranno tutte le discipline curricolari del liceo scientifico tradizionale con particolare attenzione per le scienze, la fisica e la conversazione in lingua inglese. Si affronteranno, inoltre, le uscite sul territorio e moduli tecnico-pratici di sci alpino, snowboard, fondo, alpinismo e arrampicata; i moduli culturali e didattici per il conseguimento del titolo di accompagnatore di media montagna e di allievo maestro (di sci alpino, snowboard, o fondo).

Perché scegliere il liceo scientifico per le professioni del turismo di montagna?

Eccezionalità che vanno carpite immediatamente specialmente in territori vocati alla tipologia di istituto di istruzione superiore. Perché, dunque, potrebbe chiedersi un genitore, un alunno, scegliere il Liceo scientifico per le professioni del turismo di montagna? Lo vogliamo sintetizzare in poche risposte:

  1. perché sei un amante della montagna e degli sport invernali;
  2. perché ti piace fare sport e stare all’aria aperta;
  3. perché, oltre alla preparazione liceale, è una scuola che ti dà modo di esercitare una professione;
  4. perché sei motivato, impegnato e ben organizzato.

Terminato il liceo scientifico per le professioni del turismo di montagna cosa è possibile fare dopo?

Una domanda sorge spontanea, prima dell’iscrizione e, evidentemente, nel caso del corpo docente, prima dell’avvio di un nuovo corso di studi: come è spendile tale diploma di istruzione superiore? Stabilito il perché un liceo scientifico per le professioni del turismo di montagna, è necessario verificare, dunque, cosa avverrà dopo aver conseguito il diploma. Ecco, in sintesi, come è possibile utilizzare nel mondo del lavoro questa particolarità:

  • potrai iscriverti a qualsiasi corso universitario e senza alcuna selezione accedere all’esame abilitante per diventare accompagnatore di media montagna e all’esame per la qualifica di allievo maestro di sci alpino, snowboard o fondo. Dopo un periodo di tirocinio retribuito, sosterrai l’esame finale tecnico-didattico per il conseguimento del titolo di maestro di sci alpino, snowboard o sci di fondo.
  • se avrai frequentato le attività alpinistiche fino in quinta, potrai ottenere crediti importanti per accedere al corso di aspirante guida alpina

Aspetti organizzativi e didattici del corso di studi: Liceo scientifico per le professioni del turismo di montagna

L’accesso alla classe prima (ogni istituto scolastico fissa il numero massimo di iscrizioni di studenti che è possibile garantire) avviene previo superamento di un test culturale (italiano, matematica, inglese e scienze), di un test motorio-attitudinale e la presentazione della dichiarazione, rilasciata da un istruttore nazionale di sci, che attesti le competenze sciistiche dello studente. Per chi desidera intraprendere il percorso dello sci alpino è fortemente consigliabile l’esperienza agonistica come avviene, per la verità, con eccellenti risultati, all’istituto di Istruzione Superiore “Lorenzo Guetti” di Tione di Trento diretto con grande competenza e spiccate qualità manageriali dal Dott. Alessandro Fabris-.

Per l’accesso al triennio, in caso di provenienza da altro corso di studio

Per l’accesso al triennio sono necessari la provenienza da un liceo scientifico, l’idoneità psico-fisica, attestata da certificato medico, e l’idoneità nella disciplina sportiva (sci alpino o snowboard o fondo) che lo studente vorrà seguire nel triennio.

Le attività tecnico-pratiche

Le attività tecnico-pratiche vengono svolte anche in alcuni periodi (invernale ed estivo) di sospensione dell’attività didattica.

Il rientro al corso ordinario di studi

Lo studente che non intende proseguire il percorso del liceo di montagna può rientrare nelle classi del corso ordinario del liceo scientifico per le professioni del turismo di montagna.

L’attività alpinistica

L’attività alpinistica diventa facoltativa ad iniziare dalla classe seconda. Per gli studenti provenienti da fuori territorio è previsto il convitto, come si legge nel brillante documento illustrativo predisposto dall’istituto di Istruzione Superiore “Lorenzo Guetti” di Tione di Trento diretto con grande competenza e spiccate qualità manageriali dal Dott. Alessandro Fabris. Gli studenti che si iscriveranno al Liceo Scientifico per le professioni del Turismo di Montagna potrebbero (quasi certamente, per la verità) pagare una quota aggiuntiva alle normali tasse scolastiche quale contributo per le spese relative alle attività tecnico pratiche e le spese di organizzazione dei test di ammissione.

Regolamento per il comodato d’uso gratuito delle Attrezzature sciistiche/alpinistiche

Il regolamento che si allega, quello per il comodato d’uso gratuito delle Attrezzature sciistiche/alpinistiche, è in uso all’istituto di Istruzione Superiore “Lorenzo Guetti” di Tione di Trento, un vero esempio di attenzione ala comunità e al territorio.

Regolamento comodato da uso attrezzature

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur