Liceo Made in Italy: storia di terremoto annunciato? Lettera

WhatsApp
Telegram

Inviato da Gianluca Mungo – In diversi, forse, sottovalutano il terremoto che questa riforma del liceo “Made in Italy” porterà in molte scuole.

La scomparsa del Liceo Economico-Sociale, problemi e confusioni con il tecnico del Made in Italy, il quale – evidenziamo – esiste già da anni, la scomparsa o il ridimensionamento dell’insegnamento delle Scienze Umane, ma poi anche: scuole con più indirizzi liceali, le quali, per compensare le ore che si perderanno, faranno insegnare ai docenti di Scienze Umane esclusivamente Filosofia, di conseguenza, a cascata, a molti docenti di Storia e Filosofia resteranno le sole cattedre di Storia e ai colleghi ed alle colleghe di Lettere le sole cattedre di Italiano ( latino e greco a parte).

Pensate solo a quante classi in più da gestire, ma, soprattutto, alla paradossalità di vedere docenti laureati nell’ambito delle Sc. Umane, che si ritroveranno ad insegnare esclusivamente una disciplina che non è stata l’oggetto principale del proprio corso di studi o di chi è laureato in Filosofia e non potrà più lavorare nell’insegnamento di tale ambito per mancanza di spazio.

Prevedo, inoltre, una contrazione anche per i docenti precari che sono abilitati in tali discipline, visto che bisognerà ricollocare gli interni in tale maniera.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri