Licei quadriennali. Pochi gli iscritti, meno di duemila nelle classi autorizzate

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il liceo quadriennale non attira le famiglie: sono meno di duemila gli iscritti alle 192 classi che hanno ottenuto la sperimentazione dal prossimo 1 settembre. Ne parla Repubblica.

Al Carlo Emilio Gadda di Fornovo di Taro, nel Parmense, sono solo 15 le richieste per lo scientifico quadriennale delle scienze applicate; al liceo Majorana di Brindisi gli iscritti sono 32, al classico Fossombroni di Grosseto gli iscritti sono 22, come al Telesio di Cosenza; al Galilei- Vetrone di Benevento sono 18.

Numeri non altissimi, che denotano come il liceo quadriennale spaventi un po’ per le 6 ore concentrate al giorno più qualche rientro pomeridiano.

Il MIUR, però, spiega che i numeri sono all’altezza delle aspettative e dipendono dagli indirizzi e dai territori. ” Con picchi più alti dove c’è già una tradizione sperimentale. E con più iscritti negli indirizzi liceali, in particolare classico e scientifico, soprattutto nell’opzione scienze applicate. In alcuni casi, come nelle sezioni coreutiche, il minor numero di alunni è dovuto anche alla selezione a monte, con le audizioni per verificare la propensione dei ragazzi a musica e danza”.

fonte

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione