Licei quadriennali, al via in Trentino dall’a.s. 2017/18

di redazione
ipsef

Partirà dal prossimo anno scolastico il liceo quadriennale in Trentino, come apprendiamo da vitatrentina.it

La sperimentazione dei Licei quadriennali, com’è noto, è iniziata con all’epoca del Ministro Profumo (e prosegue tuttora con la Giannini) al fine di far conseguire agli studenti il diploma all’età di 18 anni.

L’abbreviazione dei percorsi non comporta una riduzione dei programmi e delle competenze da far conseguire agli alunni, piuttosto una diversa articolazione dei percorsi, volta a far entrare gli studenti nel mondo del lavoro o all’università un anno primo rispetto ai compagni che seguono gli attuali percorsi attuali.

Ritornando al Trentino, è stato il Governatore Rossi ad annunciare la sperimentazione di detti licei a partire dal prossimo anno scolastico.

“Partiamo prudenti, la sperimentazione sarà avviata in una classe di un liceo scientifico, vediamo come va per poi capire come è possibile ampliare”, afferma il Governatore sul corrieredellealpi.it

Come avverrà a livello nazionale, le scuole, per poter accedere alla sperimentazione, dovranno presentare progetti caratterizzati da un elevato livello di innovazione in ordine all’articolazione e alla rimodulazione dei piani di studio, all’utilizzo delle tecnologie e delle attività laboratoriali, allo sviluppo delle eccellenze, all’insegnamento con metodologia CLIL, ai processi di continuità e orientamento verso i percorsi universitari e postsecondari.

Tutto sui licei quadriennali

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare