Licei Musicali. Gilda Salerno: valorizzare docenti di ruolo, riserva posti nel concorso per abilitati, corso annuale per non abilitati

Stampa

Oggi alle ore 14,00 presso il Liceo Musicale Alfano I di Salerno si è tenuta un’assemblea sindacale della FGU Gilda degli Insegnanti di Salerno, riservata a tutto il personale in servizio presso gli otto Licei Musicali e Coreutici della provincia. Nel corso dell’assemblea il Coordinatore provinciale prof. Domenico Ciociano ha illustrato un documento politico sindacale redatto in data 27/2/2016, riguardante le problematiche di tutto il personale in servizio presso codeste scuole.

Oggi alle ore 14,00 presso il Liceo Musicale Alfano I di Salerno si è tenuta un’assemblea sindacale della FGU Gilda degli Insegnanti di Salerno, riservata a tutto il personale in servizio presso gli otto Licei Musicali e Coreutici della provincia. Nel corso dell’assemblea il Coordinatore provinciale prof. Domenico Ciociano ha illustrato un documento politico sindacale redatto in data 27/2/2016, riguardante le problematiche di tutto il personale in servizio presso codeste scuole. L’assemblea ha preso atto, chiesto di integrare alcuni punti e sottoscritto il documento. Successivamente tale richiesta verrà inoltrata al MIUR per il tramite dei Dirigenti nazionali della Gilda degli Insegnanti.

“Si ritiene necessario e ineludibile valorizzare l’esperienza acquisita sul campo, per effetto del servizio specifico nei Licei Musicali, dai docenti già in ruolo nelle classi di concorso ex A031/A032 e A077, ivi compresi i docenti neoimmessi in ruolo per effetto del piano straordinario di assunzioni disposto dalla legge 107/15, che insegnano da anni in questi istituti.

Per i docenti precari abilitati (ex A031/A032 e A077) si chiede di prevedere, oltre alla valorizzazione del servizio specifico prestato nei Licei Musicali, una riserva dei posti nei concorsi a cattedra, in analogia con quanto già avvenuto per altre categorie di precari della pubblica amministrazione, al fine di agevolarne la stabilizzazione.

Per i docenti precari non abilitati sia del Liceo Musicale che del Liceo Coreutico è necessario disporre un percorso abilitante di una sola annualità, loro riservato, con riconoscimento di crediti formativi specifici fondati sulla valorizzazione del servizio specifico pregresso.”, altresì si richiede di porre al tavolo la questione dei docenti del Coreutico nelle classi di: accompagnamento pianistico e storia della danza, che nel riordino delle nuove classi di concorso sono letteralmente sparite (che fine faranno i docenti utilizzati fino ad oggi su questi insegnamenti).

Prof. Domenico Ciociano

Coordinatore Gilda DEGLI Insegnanti Salerno

Stampa

Preparazione concorsi, TFA e punteggio in graduatoria con CFIScuola!