Licei musicali, 6 ottobre flash mob contro taglio “ora” primo strumento

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Con la nota  n. 21315 del 15/5/2017, il Miur ha in pratica tagliato un’ora di primo strumento nei bienni dei licei musicali. 

Il succitato taglio è avvenuto contro la normativa di riferimento, ossia il DPR n. 89 del 15 marzo 2010, che prevede 3 ore di strumento al biennio: due ore di strumento primario e una di secondario.

Contro la decisione del Miur si sono mobilitati docenti e studenti di tutta Italia e numerosi licei musicali scenderanno in piazza venerdì 6 ottobre con un flash mob all’insegna delle sette note.

Protagonisti del flash mob saranno gli studenti che protesteranno pacificamente, esibendosi in estemporanei concerti.

La protesta, come apprendiamo dall’Ansa, è stata organizzata da un coordinamento nazionale di genitori ed è stata lanciata tramite la pagina facebook SOSliceimusicali con lo slogan #noivelesuoniamo.

Queste le parole dei genitori scesi in campo:

L’ora viene decurtata in modo surrettizio poiché formalmente non scompare ma è sostituita con una non meglio specificata ‘ora di ascolto partecipativo’, dicitura che non appare in alcun modo nel piano di studi del biennio liceo musicale, periodo che ricade nella fascia di età della scuola dell’obbligo“.

Ricordiamo che contro il succitato taglio ha ricorso il sindacato Anief.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione