Libri di testo, sentenza del Consiglio di Stato per vincolo pluriennale adozione. Ma non c’è più dal 1 settembre 2013

di redazione
ipsef

red – Era il tempo della Gelmini quando venne introdotto il vincolo di per 5 anni nella primaria e 6 nella secondaria relativamente all’adozione dei libri di testo. Una sentenza dà ragione all’ex Ministro, ma …

red – Era il tempo della Gelmini quando venne introdotto il vincolo di per 5 anni nella primaria e 6 nella secondaria relativamente all’adozione dei libri di testo. Una sentenza dà ragione all’ex Ministro, ma …

Un gruppo di docenti aveva ricorso contro il vincolo, affermando di vedere la norma come una costrizione, in quanto, un docente giunto in una nuova scuola avrebbe subito scelte altrui.

Dopo un primo assenso da parte del Tar del Lazio, il Consiglio di Stato ha ribaltato la sentenza a seguito dell’appello del Ministero. Sentenza che è stata accolta come manna per le tasche delle famiglie.

In realtà, nel frattempo le cose sono mutate. Infatti, il Ministro Profumo, al fine di favorire il passaggio ai libri digitali, ha introdotto nel Decreto sviluppo del dicembre 2012 una norma che svincola l’adozione dei libri di testo dal blocco pluriennale introdotto dal Ministro Gelmini. Una scelta additata da più parti come un regalo alle case editrici e un danno alle famiglie.

D’altro canto, l’attuale Ministro, ha promesso agli editori una proroga per l’adozione dei testi digitali, vista anch’essa come un regalo alle case editrici, ma che non si è ancora concretizzata in un atto formale.

Vedremo se sarà rinnovato anche il vincolo.

L’atto normativo da parte della Carrozza è comunque atteso, anche alla luce delle novità relative ai libri di testo introdotte dal Decreto istruzione, a partire dall’adozione facoltativa e dall’uso delle edizioni precedenti.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione