Libri di testo digitali: obbligatori dal 2014/15. Tetto di spesa ridotto del 30%

Di

red – Nel Decreto, del quale orizzontescuola.it è venuto in possesso, quali sono gli obblighi per le scuole e quali sono le indicazioni da parte del Ministero per i libri misti e digitali. 

red – Nel Decreto, del quale orizzontescuola.it è venuto in possesso, quali sono gli obblighi per le scuole e quali sono le indicazioni da parte del Ministero per i libri misti e digitali. 

L’obbligo per le scuole entrerà nel 2014/15, anno in cui i Colleghi dei docenti dovranno effettuare nuove adozioni. Prima spetterà alle classi prima e quarta della scuola primaria, alla prima classe della secondaria di primo grado e alla prima e terza classe della scuola secondaria di secondo grado. Limitatamente agli anni scolastici 2014/15 e 2015/16 per la prima e terza classe della secondaria di secondo grado, il collegio potrà evantualmente confermare le adozioni dei testi già in suo.

Riduzione dei tetti di spesa

I tetti di spesa nelle classi interessate all’adozione dei libri digitali subiranno una riduzione rispetto a quelli del 2013/14 del 30% nel caso in cui l’intera dotazione libraria si acomposta da libri in versione digitale, negli altri casi del 20%

Caratteristiche dei libri

Indicazioni vengono date dal MIUR anche per quanto riguarda le caratteristiche dei libri digitali e misti.

I testi misti si dovrà comporre di due parti, adottabili in maniera disgiunta:

  • una parte "testuale-narrativa, descrittiva-esplicativa", in formato cartaceo o digitale, che contine i fondamenti della singola disciplina (leggi, definizioni, fatti, processi, ecc);
  • una parte di contenuti digitali integrativi. Questa parte conterrà, ad esempio: prove, argomentazioni, dimostrazioni, esempi e contro esempi, esercizi, approfondimenti come ricerche, spunti di riflessione, problemi reali. Tali contenuti dovranno avere come obiettivo l’interazionee dovranno veicolare esperienze o esercitazioni, sperimentazioni attraverso inteerattività e collaborazione, nonché approfondimenti.

I libri interamente digitali si differenziano dai misti perché la parte "testuale-narrative, descrittiva-esplicativa" deve essere anch’essa in formato digitale.

Scarica il Decreto con i particolari

Editori contro Profumo: si vogliono vendere solo i tablets, non curandosi di costi e salute degli studenti

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia