Libri di testo, attenti ai tetti di spesa in sede di delibere del Collegio docenti e Consiglio d’Istituto

di
ipsef

red – La nuova circolare sull’adozione dei libri di testo, al punto 7, affronta la riduzione dei tetti di spesa della scuola secondaria. Il riferimento è al DM n. 781 del 2013

red – La nuova circolare sull’adozione dei libri di testo, al punto 7, affronta la riduzione dei tetti di spesa della scuola secondaria. Il riferimento è al DM n. 781 del 2013

Infatti, il Decreto 781, all’articolo 3, recita

1. Per l’anno scolastico 2014-2015, per le prime classi della scuola secondaria di primo grado e per le prime e terze classi della scuola secondaria di secondo grado, in cui la dotazione libraria necessaria sia composta da libri in versione mista, i tetti di spesa sono ridotti del 10%. Negli anni successivi tale riduzione, oltre che alle classi sopra indicate, si applica progressivamente alle classi seguenti, che mantengono la dotazione libraria in versione mista.

2. Per l’anno scolastico 2014-2015, per le prime classi della scuola secondaria di primo grado e per le prime e terze classi della scuola secondaria di secondo grado, in cui la dotazione libraria necessaria sia composta esclusivamente da libri in versione digitale, i tetti di spesa determinati sono ridotti del 30%. Negli anni successivi tale riduzione, oltre che alle classi sopra indicate, si applica progressivamente alle classi seguenti, che mantengono l’intera dotazione libraria in versione digitale.

3. Per le rimanenti classi della scuola secondaria di primo grado e della secondaria di secondo grado, per l’anno scolastico 2014 -2015 sono confermati i tetti di spesa già definiti per le adozioni relative all’anno scolastico 2013-2014, eventualmente adeguati al tasso di inflazione programmata per l’anno 2014.

Seguici su FaceBook News in tempo reale

La Circolare del 9 aprile 2014 sul’adozione dei libri di testo per l’anno 2014/15, ricorda la riduzione dei tetti di spesa del 10% e del 30% per la secondaria di primo e secondo grado, specificando che la riduzione è legata alle nuove adozioni.

Inoltre, si ricorda che eventuali sforamenti devono essere contenuti entro il limite massimo del 10% e devono essere adeguatamente motivati da parte del Collegio dei docenti e approvate dal Consiglio di istituto.

Scarica la Circolare sui libri di testo

Il comunicato del Ministero

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione