Libri testo 2019/20: caratteristiche tipologie miste e digitali. Quali adottare

di redazione
ipsef

item-thumbnail

I collegi dei docenti dovranno deliberare l’adozione dei libri di testo per l’a.s. 2019/2020 entro la seconda decade di maggio.

Adozioni libri di testo 2019/20, entro la seconda decade di maggio. Nota Miur

Vediamo in quali classi e quali tipologie di testo è possibile adottare.

Adozione libri di testo: per quali classi

Nuovi libri di testo possono essere adottati per le classi:

  • prime e quarte della scuola primaria;
  • prime della scuola secondaria di primo grado;
  • prime e terze e, per le sole specifiche discipline in esse previste, per le classi quinte della scuola secondaria di secondo grado.

Adozione libri di testo: caratteristiche

libri di testo da adottare devono essere:

  • coerenti con il PTOF, con l’ordinamento scolastico e con il limite di spesa stabilito;
  • in versione digitale o mista, previste nell’allegato al decreto ministeriale n.
    781/2013.

Secondo quanto previsto dal summenzionato decreto 781/2013, è possibile adottare:

a) libri di testo in versione cartacea accompagnati da contenuti digitali integrativi (modalità mista di tipo a);

b) libri di testo in versione cartacea e digitale accompagnati da contenuti digitali integrativi (modalità mista di tipo b);

c) libri di testi in versione digitale accompagnati da contenuti digitali integrativi  (modalità digitale-tipo c).

Versioni miste di tipo a) e b): caratteristiche versione cartacea

La versione cartacea dovrà presentare le seguenti caratteristiche:

  • uso di materiale cartaceo di costo contenuto;
  • uso di caratteri a stampa che rendano il più possibile agevole la lettura, in relazione alle diverse età degli alunni;
  • ove necessario stampa a 4 colori sia per le illustrazioni che per la copertina;
  • fascicolazione: ogni libro di testo è previsto in volume unico, ma può essere
    proposto anche in più volumi, purché si mantenga lo stesso prezzo di copertina indicato per il volume unico;
  • relativamente alla prima classe della scuola primaria, nelle pagine del libro unico può essere inserito, o aggiunto fuori numerazione, l’alfabetiere;
  • carta: patinata opaca di almeno gr. 80 al mq.;
  • formato: non meno di cm. 19,5 per 26;
  • illustrazioni, caratteri e forma di stampa: devono essere utilizzate le migliori tecnologie per assicurare la massima perfezione tecnica e con scelte comunicative idonee a facilitare la migliore fruizione da parte degli alunni in relazione all’età e allo sviluppo del percorso formativo;
  • per le immagini deve essere prevista una stampa a 4 colori o in bianco e nero, ove possibile. Non è consentito usare il colore nella stampa dei caratteri, a meno che non si debbano porre in risalto segni, parole o concetti o occorra stampare su sottofondi colorati;
  • copertina: obbligatoria per una fascicolazione superiore alle 64 pagine e costituita da cartoncino plastificato di gr. 200 al mq. e a 4 colori;
  • confezione: brossura cucita a filo refe; è ammessa la confezione a punto metallico solo per i volumi fino a 64 pagine.

Versioni di tipo b) o c) 

I libri di testo in versione digitale di tipo b) e c) e i contenuti digitali
integrativi forniti editorialmente a complemento dei libri di testo devono  tener conto delle normative vigenti sull’accessibilità.

Nel caso in cui debbano essere utilizzati plug in o software specifici per la loro fruizione, questi devono essere disponibili in download, gratuitamente, sul sito dell’editore o comunque con collegamenti sul sito di riferimento e in modo compatibile con i principali sistemi operativi e web browser.

Adozioni libri di testo 2019/20: comunicazione

La comunicazione dei dati adozionali, ossia dei libri adottati, deve essere effettuata dalle scuole entro il 10 giugno 2019.

La comunicazione può essere effettuata online, tramite la piattaforma presente in questo sito, oppure offline ossia in locale.

Le scuole, che hanno deciso di non adottare libri di testo, accedono alla suddetta piattaforma specificando che si avvalgono di strumenti alternativi agli stessi.

Tutto sui libri di testo

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione