Libri tattili e lettura accessibile: A Roma gli studenti incontrano la Federazione Pro Ciechi

WhatsApp
Telegram

L’accessibilità all’arte e alla lettura? Dipende: dai “Punti di vista”. Questo è il titolo della tavola rotonda, in programma a Roma oggi martedì 21 febbraio 2017 al Palazzo delle Esposizioni (ore 10-13.30).

Trattasi dell’ultimo dei tre “seminari formativi” organizzati dal Laboratorio del Palazzo delle Esposizioni romano e dalla Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi, nell’ambito  della mostra di libri e opere tattili «Sensi unici» esposta nella sede capitolina di via Milano 13 dal 12 novembre scorso, fino al prossimo 26 febbraio.

La scelta di questa data non è certo casuale. Infatti, il 21 Febbraio di ogni anno, si celebra la Giornata Nazionale del Braille. L’evento è stato istituito dalla legge 126 del 2007 e, quest’anno, è giunto alla sua X edizione.

Il 21 Febbraio, tra l’altro, coincide anche con la “Giornata internazionale della lingua madre”, istituita dall’UNESCO nel 1999 e riconosciuta dall’ONU nel 2007 per promuovere la diversità linguistica e culturale ed il multilinguismo.

E proprio in occasione di tali importanti ricorrenze simboliche, su precisa indicazione del Presidente Nazionale dell’UICI Mario Barbuto e del Consigliere e referente nazionale dei progetti della Federazione Pro Ciechi Gianluca Rapisarda, il Laboratorio d’arte del Palaexpo ha così deciso di voler cortesemente dedicare un opportuno momento di confronto tra editori, medici, tiflologi (ovvero gli operatori specializzati nel campo dell’educazione inclusiva e dell’integrazione sociale di persone non vedenti e/o ipovedenti) per riflettere sui percorsi sensoriali, l’arte e il “libro tattile illustrato” appunto come strumenti preziosi di mediazione, inclusione e integrazione, per immaginare e imparare a “guardare” la realtà con mani ed occhi “nuovi” e per annullare ogni barriera fisica, linguistica e culturale.

Dichiara il Consigliere Nazionale della Federazione Pro Ciechi Gianluca Rapisarda: “L’incontro rappresenta una nuova tappa del progetto speciale «Punti di vista», avviato nel 2014 con le visite plurisensoriali alla mostra su Frida Kahlo e con le acquisizioni di libri italiani e stranieri per la nuova sezione “accessibilità” dello Scaffale d’arte di Palazzo delle Esposizioni, poi proseguito, appunto, con la sopracitata mostra multisensoriale della Pro Ciechi «Sensi unici» e i progetti pilota “Un palazzo tutto mio!» e «Fuori centro», dedicati rispettivamente ai malati pediatrici oncologici e agli adolescenti psichiatrici”.

“La mostra Sensi Unici – prosegue Gianluca Rapisarda -, in questi mesi di esposizione, attraverso acquisizioni bibliografiche, percorsi sensoriali, seminari e laboratori “per tutti”, ha riscosso grande successo di pubblico ed ha inteso costruire una cultura partecipata e condivisa, fatta non di progetti esclusivi, ma inclusivi, perché sinonimo di diversità è ricchezza.
Tutte le tavole tattili e le opere commissionate e realizzate durante l’intero svolgimento di “Sensi Unici”, verranno poi donate, andando ad arricchire la mostra itinerante della Federazione Pro Ciechi “A spasso con le dita”.

Prosegue Gianluca Rapisarda: “I Libri tattili esistono più o meno da sempre ma venivano fatti in modo amatoriale, in casa o a scuola, laddove c’erano bambini con disabilità visiva. In Italia vengono fatti in modo più strutturato a partire dal 2004, ad opera della Federazione Pro Ciechi (all’inizio si è occupata della distribuzione di una collana fatta in collaborazione con l’Europa in 10 paesi europei – progetto Tactus), mentre a partire dal 2008 li produce direttamente nella sua sede di roma in via Alberto Pollio 10, rendendo quindi i libri riproducibili e adatti a tutti gli allievi (non solo per quelli ciechi o ipovedenti). In Italia ci sono circa 40 titoli di Libri tattili “ufficiali”.

Alla tavola rotonda «Punti di vista», coordinata da Della Passarelli, responsabile della Sinnos edizioni, interverranno la pediatra Manuela Orrù («L’importanza del libro illustrato nella fascia 0-6 anni»); Francesca Piccardi, del Centro di Consulenza Tiflodidattica di Assisi -Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi Onlus («Il libro tattile illustrato. Storie, esperienze e percorsi»); Enza Crivelli, pedagogista clinica esperta di autismo («Comunicazione visiva e autismo»); e infine Antonella Veracchi e Michela Tonelli, del Laboratorio d’arte del Palazzo delle Esposizioni – attivo da 17 anni con i suoi Servizi educativi – che parleranno di «Punti di vista. Progetti di accessibilità all’arte e alla lettura».

Conclude il Consigliere Gianluca Rapisarda: “L’iniziativa è rivolta agli alunni/studenti delle scuole di ogni ordine e grado, ai loro genitori ed a tutto il personale scolastico (dirigenti, docenti curricolari e per il sostegno ed assistenti tecnici amministrativi), per sedimentare nella coscienza dei partecipanti una “nuova” cultura dell’inclusione e della disabilità, vista non più come un limite ed un ostacolo, ma come un “valore aggiunto” ed una preziosa “risorsa” per la crescita della società”.

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff