Libri di testo, stanziati 103 mln per fornitura gratuita studenti meno abbienti

di redazione

item-thumbnail

Il Miur, con il decreto n. 901 del 12 giugno 2019, ha stanziato 103 milioni di euro, previsti dal Dl 95/2012, per assicurare la fornitura gratuita dei libri di testo agli studenti appartenenti a famiglie meno abbienti.

Destinatari

Sono destinatari della misura, come riferisce  Il Sole 24 Ore, gli studenti non solo della scuola secondaria di primo grado ma anche quelli frequentanti il primo e secondo anno della secondaria di secondo grado.

Regioni e Comuni

Le risorse sono erogate alle Regioni, che devono ora provvedere, con deliberazione di giunta, ad approvare i criteri per la concessione dei contributi per l’acquisto dei libri di testo, individuando nel Comune di residenza degli aventi diritto l’ente titolare dell’erogazione dei benefici. 

Il suddetto Comune di residenza, inoltre, deve procedere all’accoglimento delle domande presentate dai propri residenti, sia per gli alunni frequentanti scuole ricadenti sullo stesso territorio comunale e in Comuni vicini, sia per quelli frequentanti scuole fuori regione.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione