Libri di testo, ripartizione finanziamenti

di redazione
ipsef

Il MIUR pubblica il D.D.G. del 14 dicembre 2011 contenente le ripartizione tra le Regioni e Province Autonome di Trento e Bolzano, per l’a.s. 2011/2012, dei finanziamenti per la fornitura dei libri di testo in favore degli alunni meno abbienti delle scuole dell’obbligo e secondarie superiori.

Il MIUR pubblica il D.D.G. del 14 dicembre 2011 contenente le ripartizione tra le Regioni e Province Autonome di Trento e Bolzano, per l’a.s. 2011/2012, dei finanziamenti per la fornitura dei libri di testo in favore degli alunni meno abbienti delle scuole dell’obbligo e secondarie superiori.

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per l’Istruzione
Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione

Roma, 14 dicembre 2011

IL DIRETTORE GENERALE

VISTO il D.L.vo 3 febbraio 1993, n. 29 e successive integrazioni e modifiche;
VISTI il D.L.vo 31 marzo 1998, n. 109 e successive integrazioni e modifiche, concernente i criteri unificati di valutazione della situazione economica dei soggetti richiedenti prestazioni sociali agevolate ed il D.P.C.M. 18 maggio 2001, con il quale sono stati approvati i modelli-tipo della dichiarazione sostitutiva e dell’attestazione, con relative istruzioni;
VISTA la legge 23 dicembre 1998, n. 448 ed, in particolare, l’articolo 27 relativo alla fornitura gratuita, totale o parziale, dei libri di testo a favore degli alunni meno abbienti delle scuole dell’obbligo e secondarie superiori, che prevede, tra l’altro, a tali fini, un finanziamento di 200 miliardi di lire per l’anno 1999;
VISTO il D.P.C.M. 5 agosto 1999, n. 320, come modificato ed integrato dal successivo dal successivo D.P.C.M. 6 aprile 2006, n. 211, recante disposizioni di attuazione dell’articolo 27 della suindicata legge 448/98;
VISTO il D.P.R. 20 gennaio 2009, n. 17, recante disposizioni in materia di organizzazione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca;
VISTA la Legge 13 dicembre 2010, n. 220 concernente le disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2011);
VISTA la Legge 31 dicembre 2011 n.196 (Legge di contabilità e finanza pubblica);
VISTA la Legge 13 dicembre 2010 n. 221 concernente il bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2011 e per il triennio 2011-2013;
VISTO il Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze in data 21 dicembre 2010 concernente la ripartizione in capitoli delle Unità di voto parlamentare relative al bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2011 e per il triennio 2011-2013;
VISTO il D.P.C.M. in data 14 ottobre 2011 art.1 comma 3 con il quale è stato disposto l’utilizzo, per l’anno 2011, della somma di 103 milioni di euro da destinare agli interventi per assicurare la gratuità parziale dei libri di testo scolastici di cui all’articolo 27, comma 1, della legge 23 dicembre 1998, n.448, recante"Misure di finanza pubblica per la stabilizzazione e lo sviluppo";
VISTO Il D.M.T. n.90961 del 6 dicembre 2011 registrato alla Corte dei Conti in data 9 dicembre 2011 registro 11 foglio 251 con il quale sono state allocate sul capitolo di bilancio n.7243 del Ministero dell’Interno, per l’anno 2011, le risorse da destinare agli interventi per assicurare la gratuità parziale dei libri di testo scolastici di cui alla Legge 448/1998, art 27, comma 1;
VISTO l’art.2 comma 109 della legge 23 dicembre 2009, n.191 che sancisce il venir meno di ogni erogazione a carico del bilancio dello Stato in favore delle Province autonome di Trento e Bolzano e di conseguenza gli importi da attribuire alle Province autonome di Trento e Bolzano indicati nella tabella annessa al presente decreto non saranno erogati:

DECRETA

 

Art. 1- Ai sensi e per gli effetti di quanto indicato nelle premesse, che si intendono integralmente richiamate nel presente dispositivo, la ripartizione tra le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano, per l’anno scolastico 2011/2012, della somma complessiva di € 103.000.00, prevista dalle disposizioni richiamate in epigrafe, ai fini della fornitura dei libri di testo in favore degli alunni meno abbienti delle scuole dell’obbligo e secondarie superiori, per il corrente esercizio finanziario 2011, è definita secondo le unite tabelle A ed A/1, che costituiscono parte integrante del presente decreto.
F.to IL DIRETTORE GENERALE
Massimo Zennaro

Allegati
Tabelle A ed A/1

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione