Lezioni private, il 90% dei pagamenti è in nero

Stampa

In Italia si spendono circa 950 milioni di euro in lezioni private, di cui quasi il 90% in nero.

Ne parla Il Fatto Quotidiano.

Milano è la città più cara: una lezione di greco o latino arriva anche a costare 50 euro. A Roma il costo medio è di circa 25 euro, mentre Firenze e Bologna si fermano a 23 euro.

Al Sud costano meno: a Cagliari 20 euro, a Palermo 19 euro, a Bari 18 euro, a Napoli 12 euro. Le lezioni di greco costano di più con una media di 30 euro per ora di lezione; latino con 28 euro e matematica con 26 euro. Le materie meno costose sono inglese con 15 euro l’ora; italiano con 17 euro e filosofia con 18 euro.

Una famiglia spende circa 650 euro in ripetizioni all’anno, ma la spesa sale e può raggiungere i 950 euro all’anno se la materia da recuperare è il greco.

Come superare il pagamento in nero

Grassucci, fondatore di Skuola.net  pensa anche a delle soluzioni per superare il pagamento in euro : “Va creata una legislazione che sia adatta a questo tipo di lavori: ci dev’essere un meccanismo che rende facile e accettabile la dichiarazione. Oggi già esiste per combattere il fenomeno delle ripetizioni in nero dei professori una tassa piatta al 15% sulle lezioni private tenute da docenti di ogni ordine e grado”.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur