Lezioni private, Codacons: il fatturato è di 950 milioni di euro

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Codacons ha elaborato uno studio sulle “lezioni private”, un fenomeno che esplode soprattutto nei mesi estivi alimentato anche dal web, dove in queste settimane si sono moltiplicati gli annunci di chi offre o cerca ripetizioni.

Uno studente su 4 – stima il Codacons – dovrà affrontare il temuto esame di riparazione prima dell’inizio del nuovo anno scolastico, alimentando nelle settimane di agosto il business delle ripetizioni private, che in Italia sfiora nel 2018 il miliardo di euro.

Dallo studio emerge che nel corso dell’anno una famiglia spende circa 650 euro in ripetizioni, ma la spesa sale e può raggiungere i 950 euro all’anno se la materia da recuperare è il greco.

L’indagine del Codacons rivela che Milano è la città più costosa: qui un’ora di ripetizione di greco può arrivare a costare anche 50 euro, nel caso in cui si ricorra ad un docente universitario. A Roma il costo medio è di circa 25 euro, mentre Firenze e Bologna si fermano a 23 euro. Più economiche le città del sud: qui ripetizioni a studenti delle scuole medie o superiori costano a Cagliari 20 euro, Palermo 19 euro, Bari 18 euro, Napoli 12 euro. Prezzi che però salgono in tutte le città in caso di ripetizioni a studenti universitari.

Per un’ora di ripetizione di greco si paga una media di 30 euro per ora di lezione, per il latino 28 euro l’ora e per matematica 26 euro l’ora. Di contro le materie meno costose sono l’inglese con 15 euro l’ora, l’italiano con 17 euro l’ora e filosofia con 18 euro l’ora.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione