Lezioni online, esperto consiglia: non più lunghe di 20 minuti, poi si rischia di essere noiosi

Emergenza Coronavirus: molte scuole stanno sperimentando le lezioni a distanza, ma cosa dicono gli esperti? Alcuni consigli riportati da La Stampa.

Lezioni online sì ma con i giusti accorgimenti. “Fare una lezione online di un’ora è impensabile. Già oggi, a volte, ci lamentiamo quando un film al cinema dura due ore“: a dirlo è Carlo Cappa, professore ordinario di storia della pedagogia e studioso di pedagogia comparata all’Università Tor Vergata di Roma e al Collège international de philosophie di Parigi. Secondo Cappa la lezione non può durare più di 20 minuti altrimenti l’attenzione cala in particolare se si tratta di “una lezione di tipo frontale, da un docente a tanti allievi, pre-registrata“. L’esperto spiega che “quando parliamo in aula, o al bar, adattiamo il nostro parlare alle reazioni degli altri. Se capiamo che non capiscono, o che li stiamo annoiando, reagiamo. In una lezione registrata, questo scambio non c’è e noi insegnanti rischiamo di diventare noiosi“.

Quanto alla preparazione a questo tipo di didattica da parte degli insegnanti, Cappa consiglia di visionare le buone pratiche su internet, dedicando magari un pomeriggio a questo.

 

 

Docenti neoassunti, formazione su didattica digitale integrata. Affidati ad Eurosofia per acquisire le competenze richieste