04 Agosto 2020 - Aggiornato alle 07:27

Lezioni di ginnastica a distanza anche per i colleghi: un rito perfetto, come il pranzo della domenica!

Inviato da Emerenziana Usai (Roma) – Essere parte di una famiglia è ciò che caratterizza l’uomo sin dai tempi più remoti – si vedano le impronte trovate ad Olduavi/Laetoli in Tanziania nel 1978 appartenenti ad un ominide adulto forse maschio, ad un ominide più piccolo forse femmina e, nelle vicinanze, forse a un piccolo che saltellava vicino agli adulti: quello che colpì fu il riconoscere in queste impronte un gruppo familiare.

Chi mi conosce sa che parlerei di preistoria per ore… ma torniamo al 2020.

In questi giorni di quarantena con scuole chiuse, bambini a casa, madri e padri alle prese con le lezioni live su varie piattaforme e contemporaneamente con lo smart-working, la famiglia è tutta insieme ed è chiusa a casa;

tuttavia molti di noi hanno la fortuna di avere una famiglia anche al di fuori delle mura domestiche e dei legami di sangue, quella che si crea a scuola, all’università, al lavoro tra bambini, ragazzi, insegnanti e adulti.

Chi lavora nella scuola fa parte di una comunità ben amalgamata e pronta a soddisfare le esigenze di grandi e piccini… d’altra parte si sa che i bambini credono che gli insegnanti vivano a scuola, che quella sia la loro casa.

Appena si sono chiuse le scuole noi insegnanti, con i nostri dirigenti, ci siamo subito organizzati, video conferenze, corso accelerato per usare al meglio le piattaforme, tutti disponibili a qualsiasi ora per aiutare e supportare i colleghi nella realizzazione di live, lezioni registrate, power point…

In tutto questo continua la vita con i propri familiari, ma c’è anche la perdita di alcune sane abitudini, prima tra tutte l’attività fisica.

Ebbene, il nostro collega di Scienze Motorie Mauro Moscetti ha pensato fin dai primi giorni di chiusura di creare due appuntamenti settimanali, il venerdì alle 18 e la domenica alle 10, per lezioni streaming di tonificazione muscolare.

Sono ore bellissime, faticose per chi come me è ferma da più di tre anni, ma cariche di emozioni positive, cariche di energia e di quella magia che rende forte una famiglia.

L’appuntamento fisso è stato per me e per tutti noi una bellissima àncora, un salvagente, un rito perfetto come il pranzo della domenica dai genitori o dai nonni.

Grazie per questi “pranzi domenicali”.

Ritorno a scuola. Il 14 settembre il riavvio in sicurezza, previsti nuovi spazi alternativi. Segui i corsi di Eurosofia sugli adeguamenti necessari