Lezioni a distanza, preside: alunni fanno furbetti, chiediamo una mano a famiglie

Stampa

La denuncia arriva dalla dirigente scolastica di un istituto scolastico del Biellese.

Qualche allievo – commenta la dirigente del Bona Raffaella Miori a La Stampa- inizia a fare il furbetto come a scuola e così non va“.

Il riferimento della preside è a quei ragazzi che anziché seguire le lezioni fanno altro, per poi dare la colpa a una connessione internet assente o dire di non avere a disposizione un pc.

Per tutti noi è una situazione difficile – continua la dirigente – e per questo chiediamo per favore alle famiglie di darci una mano affinché i figli si impegnino di più. I ragazzi torneranno a scuola, e se non seguono ora, più avanti avranno difficoltà”.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia