Lezioni a distanza o in presenza, Lopalco: decidano i genitori

WhatsApp
Telegram

“Non nascondiamoci dietro a un dito: i dati noti del contagio nelle scuole, in possesso nostro così come dell’Istituto Superiore di Sanità, ci dicono che gli operatori scolastici – prima del loro vaccino – si contagiavano più di altre categorie perché entravano in contatto con molti ragazzi asintomatici. Poiché i bambini non possono essere vaccinati il problema persiste”.

Così in un’intervista a ‘Il Messaggero’, Pier Luigi Lopalco, infettivologo e assessore alla Sanità in Puglia. La Regione ha emanato un’ordinanza che obbliga le scuole primarie a offrire la didattica a distanza alle famiglie che lo chiedono.

“Nessuno intende sminuire gli enormi sforzi che tutto il mondo della scuola ha fatto per garantire le lezioni in presenza. Ma il virus circola. Dunque – aggiunge – intendiamo offrire una tutela alle famiglie che vorranno usufruire della didattica a distanza e contemporaneamente cerchiamo di frenare la circolazione del Covid che da noi in Puglia ha tempi e modi suoi”.

WhatsApp
Telegram

Preparazione concorsi scuola: news webinar Infanzia e Primaria! Prepara anche Secondaria e DSGA