Lettura ad alta voce: un libro per saperne di più

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Giovedì 14 marzo alle ore 18.00, nel Salone Borromini della Biblioteca Vallicelliana, Anna Angelucci e Paola Paesano presentano il volume di Paolo S. Sessa La Lettura, il Corpo, la Voce. Fondamenti linguistici e neurali della lettura ad alta voce, pubblicato da Giovanni Fioriti Editore (2018). Letture espressive di Francesca Gatto.

Il volume, imperdibile per tutti i docenti, è stato recensito su Orizzonte Scuola da Eleonora Fortunato

Attraverso una disamina approfondita degli esperimenti e delle scoperte delle moderne neuroscienze cognitive e una lettura originale dei testi più rilevanti della letteratura europea, l’autore risponde sostanzialmente a due serie di domande:

1. Cosa c’è in un testo? E soprattutto cosa c’è che ci riguarda come lettori? Quali sono le tracce di oralità che l’autore ha inteso preservare nel testo per veicolare le sue emozioni? Come interferisce la sostanza dell’espressione (il materiale verbale) sul significato di un testo?

2. Quali sono le strategie proprie dell’atto performativo attraverso le quali le tracce di oralità possono riemergere dalla scrittura? Cosa possono e devono fare la voce e il corpo del lettore per vivificare il testo scritto e riscoprire la voce e la tensione che gli hanno dato vita?

Con la lettura di questo saggio gli studenti universitari di lingue e letterature, ma anche di psicologia, hanno l’opportunità di approfondire la relazione fra voce e gesti nei i testi della letteratura europea e nella normale pratica comunicativa. I docenti, di trovare nuovi stimoli e punti di vista dai quali guardare i testi letterari e scoprire l’importanza strategica della loro voce nella lettura in classe. Gli studiosi di linguistica hanno l’opportunità di accostarsi alle nuove prospettive offe-te alla scienza del linguaggio dalle neuroscienze. Gli studenti delle accademie di arte drammatica, di scoprire i meccanismi attraverso i quali la voce e i gesti “significano”, e rafforzare così le loro competenze.

Paolo S. Sessa ha insegnato Lingua e Letteratura Inglese nei Licei dal 1973 al 2007. È autore di diverse opere, tra cui, L’influenza della voce materna sul nascituro, Maimone Editore, Catania 2013; Suoni e voci nella Commedia di Dante, Società Editrice Dante Alighieri, Roma 2015; La voce materna, il feto, il neonato (a cura di), Maimone Editore, Catania 2016.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione