Lettera alle forze politiche: concorso straordinario anche per i facenti funzione DGSA

ipsef

item-thumbnail

Inviato da Amelia Sparavigna –  Con questa lettera aperta vorrei chiedere a tutte le forze politiche e al nostro Presidente del Consiglio di esaminare attentamente il nostro appello. Ne chiedo la pubblicazione a Orizzonte scuola che sempre ci ha affiancato nel disagio.

Mi permetto di fornire alcuni dati che possono essere utili per la valutazione del caso.

Il concorso ordinario per Dsga è stato bandito per 2004 posti; ad oggi liberi ci sono 3.000 posti; a questi se ne aggiungeranno altri 800 dal 1° settembre 2020 per i pensionamenti. Ciò vuol dire che l’ordinario non sarà sufficiente a coprire tutti i posti , che quindi,  saranno ancora una volta coperti da assistenti amministrativi facenti funzione. I posti ci sono e sono disponibili sia per i laureati che per i facenti funzioni che hanno svariati anni di esperienza, anche se privi di laurea.

“Se, per 20 anni,I dsgaff hanno servito lo Stato senza laurea, è legittimo per loro chiedere con forza di essere inseriti nel decreto “salva precari” e non rimandati ad un eventuale emendamento . Non c’è paese al mondo dove esiste una  vergogna simile: usati, sottopagati e gettati via come scarpe vecchie.

I facenti funzioni chiedono di sanare questa vergognosa situazione. Vogliono ancora poter credere in uno Stato dove ciascuno fa la sua parte per il bene di tutta la Comunità. Disperdere esperienza, professionalità e competenze non è il bene della scuola.”

Versione stampabile
anief banner
soloformazione