Lettera agli On. Angrisani e On. Verducci. Stanchi di elemosinare!

Stampa
ex

Inviato da Anita Pelaggi – Buona sera On. Angrisani e On. Verducci, come docente precaria con 6 anni di servizio su sostegno, vi posso assicurare che il valore del servizio acquisito nessuno può togliercelo e nè sminuirlo.

State attenti a cosa state presentando e a cosa voterete.

Molti specializzati su sostegno non hanno neanche 1 giorno di servizio su sostegno e li volete assumere per direttissima, allora gli abilitati? I vincitori di concorsi? I precari con anche 10 anni di servizio su sostegno? Avete messo sulla bilancia tutto prima di votare? Io ho tre lauree e master conseguite correttamente nelle scuole pubbliche italiane e un master all’estero, conoscenza di due lingue oltre ad essere una grande professionista nel campo delle disabilità riconosciuta dalle scuole nelle quali ho insegnato e dalle stesse famiglie dei miei alunni. Cos’altro volete da noi onesti lavoratori della scuola? Volete buttarci in strada?

Abbiamo presentato una richiesta specifica di assunzione con riserva per i docenti che abbiamo almeno 3 anni di servizio su sostegno, da integrare nel 2.0.7 Verducci e c’è un emendamento che deve dare precedenza di specializzazione a chi lavora con le disabilità da anni. NENCINI 6.0.7. Lo voterete? Non prendiamoci in giro, un altro anno sarò, e migliaia saranno di nuovo in cattedra con le disabilità! Abbiamo chiesto di essere formati con accesso diretto al TFA, ma forse ai tecnici del MI non interessa questo.

L’importante è l’accesso alle preselettive aperto a tutti finanche diplomati senza servizio. Incassi da urlo!! Ogni anno questo teatrino del TFA con pochi posti messi a bando rispetto al fabbisogno nazionale, aspiranti entrati con zero punti e bocciati anche con punteggio 25, tanto per fare un esempio. Questo è quello che volete e continuare a sostenere? Abbiamo depositato in Senato una denuncia con un dossier riguardo il TFA con firma Coordinamento Nazionale Precari Scuola. L’avete consultato? Noi siamo stanchi Onorevoli di elemosinare l’assunzione dopo tutti gli anni di lavoro e studio che abbiamo alle spalle, in questo caso elemosiniamo l’accesso a una specializzazione pagata profumatamente dagli interessati. Elemosiniamo di poterci formare a proprie spese!!

Tutto questo è una mancanza di rispetto nei riguardi di chi la scuola la vive e la ama da sempre. Personalmente faccio parte del direttivo del #CNPS Coordinamento Nazionale Precari Scuola e sono amministratrice del gruppo Pas-TFA sostegno Docenti 36 mesi. La battaglia non finisce qui. Appena potremo scenderemo in piazza, verremo a manifestare con migliaia di persone a Roma. Siamo stanchi di essere trattati come i pupazzi della politica. Vi auguriamo come sempre buon lavoro e con la giusta consapevolezza di cosa votare, se votare e se dare o meno la fiducia.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia