Lettera a Bussetti: urge aumento stipendi!

ipsef

item-thumbnail

Inviato da Mario Bocola – Gentilissimo Ministro Bussetti, Lei qualche giorno fa ha detto che la scuola non ha bisogno di grandi riforme.

Le posso dire che la scuola va completamente rifondata, rimodulata. Così come è strutturata ora non va proprio bene.

Bisogna innanzitutto ridare autorevolezza ai docenti, pagandoli a dovere e non dando loro mance e mancette che non coprono nemmeno il tasso annuo d’inflazione programmato. Gli stipendi dei docenti vanno considerevolmente aumentati di almeno 200-300 euro netti al mese da subito per inserirli nella prossima legge di bilancio.

I docenti hanno bisogno di figure di supporto da affiancare perché le esigenze degli alunni sono accresciute, hanno bisogno di ritrovare la serenità e di lavorare per migliorare le competenze degli alunni. Queste cose le stiamo ripetendo da anni, ma puntualmente restano lettera morta perché nessuno più ascolta la voce degli insegnanti e crede nel lavoro che svolgono giornalmente dentro le aule.

La vera riforma della scuola è: rispetto per gli insegnanti da parte di alunni e genitori e stipendi decorosi e non da fame. Sono le uniche riforme da farsi subito!

Bussetti: no a grandi riforme, portare docenti preparati in cattedra

Versione stampabile
soloformazione