L’esperimento della scuola media: in classe con il panino per poi fermarsi a fare i compiti con i docenti dell’istituto

WhatsApp
Telegram

In una scuola media a Bologna ecco un’iniziativa pionieristica, destinata a cambiare il volto dell’istruzione media: estendere l’orario scolastico fino alle 16, per almeno quattro giorni alla settimana, a partire dal secondo quadrimestre dell’anno in corso e per tutto l’anno scolastico successivo.

L’opportunità sarà offerta a tutti gli alunni di prima e seconda media, segnando un passo avanti significativo verso l’adattamento alle esigenze delle famiglie moderne.

La decisione nasce dalla consapevolezza di un’esigenza sempre più pressante tra le famiglie: quella di un orario scolastico prolungato che possa supportare gli studenti non solo nell’apprendimento ma anche nella gestione del tempo libero. La dirigente sottolinea come, in passato, la mancanza di questa opzione abbia portato alla perdita di una classe, evidenziando l’importanza di adeguarsi alle nuove richieste educative per non rimanere indietro.

L’iniziativa prevede che gli studenti possano rimanere a scuola su base volontaria dopo le 14, consumare un pasto portato da casa e dedicarsi ai compiti con il supporto dei docenti. L’obiettivo non è solo fornire un aiuto nello svolgimento dei compiti ma soprattutto promuovere l’apprendimento di un metodo di studio efficace, essenziale per la crescita personale e accademica degli studenti. Il progetto si rivolge in particolare agli alunni delle prime due classi, con l’intento di prepararli a una maggiore autonomia negli anni successivi.

Le materie di italiano, matematica e inglese saranno al centro di questo programma pomeridiano, con la possibilità di estendere l’offerta formativa in base alla disponibilità dei docenti. La dirigente ha inoltre annunciato che, grazie ai fondi del Pnrr, i corsi di matematica saranno completamente gratuiti a partire dal prossimo anno, mentre per le altre materie è prevista una quota simbolica di circa 80 euro.

L’iniziativa rappresenta un investimento nel futuro degli studenti, offrendo loro un’alternativa costruttiva al tempo trascorso sui dispositivi elettronici e promuovendo la socializzazione e l’apprendimento. La scuola si pone come un ambiente accogliente e stimolante, dove gli alunni possono crescere sia a livello accademico che personale.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri