L’esempio del calciatore: “Anche se gioco nel Cesena, il futuro si costruisce a scuola”

WhatsApp
Telegram

Il calciatore del Cesena, Filippo Ferretti, gioca nelle giovanili del club romagnolo. Profilo di talento, ma bravo anche a scuola. In un’intervista a Il Resto del Carlino parla della sua avventura in classe.

“È stato tutt’altro che semplice, sia per noi ragazzi che per i professori, vista la pandemia che abbiamo vissuto. I continui cambiamenti e la situazione sempre incerta non ci hanno di certo aiutato. Però per quanto mi riguarda è stato un anno positivo, gestito meglio rispetto a quello precedente quando siamo stati tutti un po’ presi alla sprovvista. L’aspetto che più mi è mancato quest’anno è stato quello delle relazioni con i compagni di scuola visto che buona parte dell’annata si è svolta in didattica a distanza”.

Poi aggiunge: “Gioco a calcio a livello professionistico ormai da quattro anni, sono nelle giovanili del Cesena. Questa passione mi ha sempre spinto a dare il massimo e mi ha portato anche a stare spesso lontano però non ho mai trascurato la scuola perché la ritengo estremamente importante per me e per il mio futuro”

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito