Legge sugli enti locali. Via libera ai Comuni per l’assunzione di docenti infanzia e assistenti nido

WhatsApp
Telegram

Il disegno di legge di conversione con modificazioni del decreto-legge del 19 giugno, n.78, recante "disposizioni urgenti in materia di enti territoriali", votato ieri dalla Camera, contiene un'importante novità per le scuole gestite dagli enti locali.

Il disegno di legge di conversione con modificazioni del decreto-legge del 19 giugno, n.78, recante "disposizioni urgenti in materia di enti territoriali", votato ieri dalla Camera, contiene un'importante novità per le scuole gestite dagli enti locali.

Il testo approvato contiene infatti l’emendamento, che consentirà nuovamente ai Comuni di assumere insegnanti per la scuola d’infanzia ed educatori per i nidi, in caso di assenza di queste figure tra il personale in soprannumero delle province e città metropolitane.

Soddisfatto il sindaco di Bologna, la cui Amministrazione ha proposto tale emendamento:"È un risultato importante, ringrazio i Parlamentari bolognesi del Partito Democratico per tutto quanto hanno fatto durante l’iter di conversione in legge del decreto. Questo ci consentirà, dopo aver assunto stabilmente 146 persone tra collaboratori ed educatori nei nidi d’infanzia nel 2014, di proseguire con il nostro ambizioso piano occupazionale e di assumere da settembre 2015 altre 100 persone, più precisamente 79 insegnanti e 21 educatori"

 

 

 

 

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff