Legge di stabilità, vietato utilizzare soldi per finanziare F35. Approvato l’emendamento di Sel

di redazione
ipsef

"E’ stato approvato in commissione bilancio l’emendamento di SEL alla legge di Stabilità che esclude che i fondi riassegnati alla legge per l’industria del settore aeronautico, la legge 808 del 1985, possano essere utilizzati per finanziare il programma dei cacciabombardieri F35". 
Lo afferma l’on. Giulio Marcon, capogruppo Sel in Commissione Bilancio e primo firmatario dell’emendamento presentato da Sel e approvato.

"E’ stato approvato in commissione bilancio l’emendamento di SEL alla legge di Stabilità che esclude che i fondi riassegnati alla legge per l’industria del settore aeronautico, la legge 808 del 1985, possano essere utilizzati per finanziare il programma dei cacciabombardieri F35". 
Lo afferma l’on. Giulio Marcon, capogruppo Sel in Commissione Bilancio e primo firmatario dell’emendamento presentato da Sel e approvato.

"Si tratta di un importante segnale di chiarezza, continua l’on. Marcon, anche perché a fine giugno Camera e Senato avevano approvato mozioni che sospendevano ulteriori acquisti di F35 fino a nuovo pronunciamento del Parlamento in merito. 
L’emendamento di SEL esclude dunque altri stanziamenti nel 2014, alla legge che fino ad oggi ha finanziato investimenti nell’aeronautica militare, a un programma costosissimo e contrario all’art. 11 della Costituzione. E’ il risultato dell’impegno di SEL, delle campagne e dei movimenti che sono impegnati contro la produzione degli F35", conclude l’on. Giulio Marcon.

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare