Legge di Stabilità. TFR in busta paga? Sì, ma solo per i privati

WhatsApp
Telegram

Circolano notizie relativamente alla possibilità di poter usufruire del TFR in busta paga anche per i dipendenti della scuola. Non è così, leggiamo dalla relazione tecnica.

Circolano notizie relativamente alla possibilità di poter usufruire del TFR in busta paga anche per i dipendenti della scuola. Non è così, leggiamo dalla relazione tecnica.

Basta leggere la prima frase della relazione tecnica inerente l'Articolo 6 della Legge di Stabilità per fugare qualsiasi dubbio: "La disposizione è diretta a prevedere,  in via sperimentale, per i lavoratori dipendenti del settore privato, esclusi i lavoratori domestici ed i lavoratori del settore agricolo". Nessun cenno ai lavoratori del settore pubblico.

Certo, la parola "sperimentale" lascia presagire che in futuro la misura possa essere estesa anche al personale del settore pubblica, scuola inclusa. Sicuri che si possa fare?

Una proposta che fa discutere molto: "mi converrebbe", "come farei per la pensione"?

Potremmo semplicisticamente tacciare il tutto come semplice "spot", ma il problema per i dipendenti pubblici è un altro e l'ha denunciato l'ANIEF.

Il motivo, secondo l'ANIEF, per cui Renzi non ha proposto lo stesso per gli statali è legato al fatto che i soldi del TFR dei lavoratori statali sono stati prosciugati dal buco coperto dall'Inps a seguito della fusione con l'Inpdap.

Se avesse ragione l'ANIEF ci troveremmo davanti ad un problema di dimensioni non indifferenti.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur