Legge di stabilità: novità anche per i dirigenti scolastici

WhatsApp
Telegram

La legge di stabilità cambierà anche il lavoro dei dirigenti scolastici.

La legge di stabilità cambierà anche il lavoro dei dirigenti scolastici.

Saranno eliminati gli esoneri e semi-esoneri per gli insegnanti dall’insegnamento per i docenti che svolgono funzioni vicarie dei dirigenti scolastici: la figura del vicario è molto utile nel caso in cui il dirigente scolastico abbia la reggenza di altri istituti, a volte anche più di due. Questa proposta non piace ai sindacati: la FLC CGIL denuncia che dal 1° settembre 2015, su 8.400 scuole autonome complessive, 1.200 in reggenza saranno private anche del responsabile di sede.

Altra novità riguarda i finanziamenti non utilizzati dalle scuole per progetti nazionali: dovranno essere restituiti all'erario e sono fondi di notevole entità, fino a 10 milioni di euro solo nel 2015. Inoltre viene effettuato un taglio di 30 milioni di euro, destinati al funzionamento delle scuole, fondi previsti dalla legge 440 del 1997.

Ai presidi verrà assegnato anche il compito di nominari i commissari interni, designati dal consiglio di classe secondo le nuove direttive sugli esami di stato della secondaria di II grado. Potranno poi essere scelti come presidenti di commissione dagli USR, insieme ai docenti con almeno 10 anni di servizio di ruolo e ai professori universitari.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo, corso di preparazione valido per preselettiva, scritto ed orale. Con esempi. Ultimi giorni a prezzo scontato