Legge di Stabilità. Dall’Europa primi segnali positivi per l’assunzione di 149mila precari

WhatsApp
Telegram

Le notizie che arrivano da Bruxelles sono positive. Secondo quanto riferito dal Corriere.it nessun Paese dell'Eurozona ha fatto registrare una "significativa violazione" delle norme Ue di bilancio. Primo via libera dunque alla norme inserite nella Legge italiana di Stabilità per il 2015, tanto attesa dagli insegnanti precari.

Le notizie che arrivano da Bruxelles sono positive. Secondo quanto riferito dal Corriere.it nessun Paese dell'Eurozona ha fatto registrare una "significativa violazione" delle norme Ue di bilancio. Primo via libera dunque alla norme inserite nella Legge italiana di Stabilità per il 2015, tanto attesa dagli insegnanti precari.

In Italia proseguono però gli aggiustamenti richiesti in materia di finanza pubblica, con modifiche agli obiettivi di bilancio.

I dettagli eposti dal Corriere.it "La Commissione si accingerà a «completare le analisi dettagliate dei progetti di bilancio». Spetterà poi alla nuova Commissione di Jean-Claude Juncker «adottare opinioni a novembre» e «qualunque lacuna o rischio sarà chiaramente evidenziato a quel punto» del processo di controllo dei conti dei paesi dell'eurozona. La nuova Commissione che si insedierà il 1 novembre dovrà esprimersi entro la fine del mese prossimo. "

Segui su Facebook le news della scuola e partecipa alle conversazioni. Siamo in 151mila

Dunque un fine novembre ricco di aspettative per i precari della scuola, dato che è attesa per il 26 novembre anche la sentenza della Corte Europea sull'abuso dei contratti a tempo determinato utilizzati per tanto tempo dallo Stato italiano per assumere gli insegnanti ma di fatto creando una sacca enorme di precariato.

Una Legge di Stabilità però che presenta anche numerosi tagli per il settore dell'istruzione e che dunque se da un lato fa esultare per l'assunzione dei precari, dall'altro preoccupa per i mancati investimenti.

Tutto Legge Stabilità: dalle immissioni in ruolo ai tagli. Pubblichiamo il testo definitivo presentato alla Camera. AGGIORNATO

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur