Legge nazionale sul diritto allo studio, assistenza psicologica e più fondi per l’istruzione. Le richieste degli studenti

WhatsApp
Telegram

 Una legge nazionale sul diritto allo studio, più fondi strutturali in istruzione, e poi didattica partecipata, integrazione con il territorio, educazione alla sessualità e assistenza psicologica all’interno delle scuole.

Sono solo alcune delle proposte discusse e presentate oggi nella giornata conclusiva degli Stati Generali della Scuola, l’evento promosso all’Unione degli Studenti con il supporto di ActionAid Italia, Arci, Coordinamento Nazionale Precari Scuola, Federazione Lavoratori della Conoscenza – CGIL, Legambiente, Libera Contro le Mafie, Link – coordinamento universitario, Priorità alla Scuola, Rete della Conoscenza e Sbilanciamoci.

In mattinata al Teatro Italia di Roma il mondo della scuola, rappresentato da più di 500 tra studenti, docenti e associazioni, ha sintetizzato il lavoro portato avanti nella tre giorni di dibattiti e discussioni su didattica, ambiente, associazionismo, antirazzismo, rappresentanza e territori. A parlarne, giovani e docenti venuti da tutta Italia.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur