Legge di Bilancio, Pittoni (Lega): “Nessuna forza politica ha ritirato gli emendamenti sulla scuola, non si scrivano stupidaggini”

WhatsApp
Telegram

La Legge di Bilancio continua il suo percorso, a rilento, in Parlamento. Entro fine settimana dovrebbe arrivare il via libera dalla Commissione Bilancio del Senato per poi essere approvato da Palazzo Madama prima di Natale. Poi dal 27 esame alla Camera per l’approvazione definitiva entro il 30 dicembre.

Grande attesa sulla scuola. Nelle ultime ore diverse indiscrezioni sono circolate sugli emendamenti. A fare chiarezza ci prova il senatore della Lega (responsabile scuola del partito e vice presidente della Commissione Istruzione al Senato), Mario Pittoni: “Nessuna forza politica ha ritirato gli emendamenti sulla scuola. Per la legge di Bilancio – come avevo avvertito – è stato predisposto un tavolo riservato (non c’è solo quello dell’Istruzione), che ha prodotto una serie di richieste condivise, raccolte in un maxi emendamento che speriamo consenta di salvare almeno una parte del contenuto di emendamenti utili, ma pesantemente falcidiati su richiesta del Governo per non allungare oltre il praticabile i tempi d’approvazione della manovra”.

Poi la stoccata finale ai Cinque Stelle: “Dovendomi già confrontare con una forza politica che pone veti senza senso alla quale è stato dato “per protesta” oltre il 30 per cento dei voti rendendo tutto più difficile, chi scrive stupidaggini divertendosi a offendere sappia che sarà bannato. La confusione attuale è più che sufficiente”.

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario secondaria, EUROSOFIA: Il 3 febbraio non perderti il webinar gratuito a cura della Prof.ssa Maria Grazia Corrao