Legge di bilancio, nei prossimi giorni al via l’iter che porta all’approvazione. Il cronoprogramma e le misure per la scuola

WhatsApp
Telegram

L’iter di approvazione della manovra economica per il 2022 partirà ufficialmente in Parlamento nei prossimi giorni: le Camere dovranno approvarla entro il 31 dicembre, in modo tale che entri in vigore il 1 gennaio prossimo. Ecco le principali tappe.

In attesa della calendarizzazione del testo, le forze politiche stanno già studiando le modifiche da apportare tramite emendamenti.

Si parte il 2 novembre: il provvedimento sarà prima trasmesso ai due rami del Parlamento, e quindi per stare al passo coi tempi bisognerà circoscrivere l’esame a due letture: una dal Senato e una dalla Camera. Montecitorio, per rispettare i tempi di approvazione, dovrà infatti limitarsi ad approvare il testo blindato del Senato. Sarà quindi Palazzo Madama la prima Camera dove si inizierà l’esame e il voto delle modifiche parlamentari al testo approvato dal governo. Normalmente l’iter inizierà dalle audizioni delle principali istituzioni, dall’Istat alla Banca d’Italia, comprese le parti sociali e tutte le categorie. Normalmente il ciclo di audizioni termina con il Ministro dell’Economia Daniele Franco.

Nei giorni 15-19 novembre è atteso il primo via libera al Decreto Fiscale, che deve essere approvato entro il 20 dicembre. Il suo iter è già iniziato al Senato, con l’assegnazione alle commissioni Finanze e Lavori pubblici.

13-17 novembre, invece, in questa settimana si concentrerà l‘esame del Senato. Il testo della manovra approderà prima in Commissione Bilancio di palazzo Madama. Quindi passerà la parola alla Camera (dapprima in Commissione Bilancio poi all’Aula).

Arriviamo al 6-11 dicembre: Montecitorio dovrà dare l’ok definitivo al decreto fiscale. Quindi passerà a esaminare il disegno di legge di bilancio, a quel punto i deputati avranno tempo fino a fine anno per approvare il provvedimento. Il testo dovrebbe passare senza modifiche, altrimenti sarà necessaria una terza lettura da parte del Senato.

Generalmente la sessione di bilancio finisce entro Natale, quindi entro il 23 dicembre.

Il tempo è davvero poco, per questo motivo si procede spesso a sedute anche notturne per esaminare e votare i numerosi emendamenti che i  gruppi parlamentari o i parlamentari stessi presentano al testo.

Legge di Bilancio 2022, dall’organico Covid ai docenti di educazione motoria, tutte le misure

Per quanto riguarda la scuola, sappiamo che il governo ha disposto la proroga fino a giugno dei contratti a tempo determinato stipulati dagli insegnanti durante l’emergenza Covid-19. Precisiamo: solo per gli insegnanti. Il personale Ata covid è per adesso escluso dalla proroga. Sarà senz’altro uno dei temi su cui punteranno le forze politiche in fase di emendamenti. Sono previste risorse aggiuntive per i libri di testo gratuiti.

E’ finanziata l’introduzione dell’insegnamento dell’educazione motoria per classi di quarta e quinta elementare. In base alle ultime indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione, possiamo svelare chi potrà partecipare alle procedure concorsuali. Possono partecipare alle procedure concorsuali i soggetti in possesso di laurea magistrale conseguita nella classe LM-67 Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattative» o nella classe LM-68 «Scienze e tecniche dello sport o nella classe di concorso LM-47 Organizzazione e gestione dei servizi per lo sport e le attività motorie oppure titoli di studio equiparati alle predette lauree magistrali ai sensi del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 9 luglio 2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 7 ottobre 2009, n. 233, che abbiano, altresì, conseguito 24 CFU/CFA, acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito